Cerca

Supplizio

Giancarlo Galan, dopo due mesi resta in carcere: i magistrati si sono scordati di lui

Giancarlo Galan, dopo due mesi resta in carcere: i magistrati si sono scordati di lui

Dimenticato in carcere. Dal 22 luglio scorso non si hanno notizie di Giancarlo Galan. Da quando si è votato alla Camera per dare in pasto alla sete forcaiola del Pd lo scalpo dell'ex ministro, le toghe pare si siano scordati di Galan. Nessun interrogatorio perché i pm ritengono in questa fase una deposizione tempo perso. Così mentre resta in carcere Galan incontra incontra invece con cadenza bisettimanale gli avvocati Franchini e Ghedini e poi la moglie Sandra Persegato. A fargli compagnia in cella ci sono i libri. "Legge, legge molto - racconta l'avvocato Antonio Franchini - ha appena finito un poliziesco che gli avevo consigliato. Il Poeta di Michael Connelly prelevato dalla biblioteca del carcere".

Le tappe in carcere - Galan malconcio per una brutta caduta e con la gamba ingessata aveva chiesto alla Camera di aspettare qualche giorno per dargli modo di difendersi in Aula. Ma i giustizialisti non hanno potuto attendere. E così adesso dopo due mesi di carcere Galan sembra essere stato dimenticato da tutti. Ai primi di ottobre si discuterà il ricorso in Cassazione contro gli arresti, in ogni caso il 22 dovrà essere scarcerato per decorrenza dei termini. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oviivo

    06 Dicembre 2014 - 18:06

    La giustizia Divina arriva puntuale e senza riguardi anche nei confronti dei potenti!!!

    Report

    Rispondi

  • gibuizza

    16 Settembre 2014 - 10:10

    Incredibile! Senza condanna, senza neppure un inizio di dibattito, in galera solo per delle supposizioni. Se ci sono delle prove le tirino fuori alla svelta altrimenti in galera anche i pm.

    Report

    Rispondi

    • ubidoc

      ubidoc

      16 Settembre 2014 - 13:01

      In galera ci resti se c'è pericolo di fuga (e lui i soldi rubati per scappare in Libano li ha) o di reiterazione del reato ed inquinamento delle prove (ed un politico incallito come lui sa come fare certe porcate .Poi ha un avvocato che paghiamo noi....) . Ergo in galera deve stare come la legge prevede. Anche se è del PDL/FI

      Report

      Rispondi

  • sesto

    15 Settembre 2014 - 21:09

    Scommetto che lei è uno di quelli che protestava con la Costituzione in mano!

    Report

    Rispondi

  • afadri

    15 Settembre 2014 - 19:07

    Gran figlio di brava donna sto Galan, ruba e poi pretende anche di andare a casa. Per rubare ancora ...certamente.

    Report

    Rispondi

    • alvit

      16 Settembre 2014 - 13:01

      poro mona, se era komunista sarebbe fuori, come lo sono tutti i ladri del tuo partito. Mona.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog