Cerca

Tutti assolti per la morte di Stefano

Caso Cucchi, Ilaria attacca i pm: "Presi in giro"

Caso Cucchi, Ilaria attacca i pm: "Presi in giro"

Il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, dopo l'incontro con la famiglia Cucchi si era detto disposto a riaprire l'indagine sulla morte di Stefano Cucchi, pronto a valutare nuovi elementi che dovessero emergere. Aspetti della vicenda che portò alla morte del giovane in carcere mai considerati a livello processuale, come la decisione da parte del giudice di direttissima di convalidare l'arresto del giovane (scambiandolo per un albanese) anzichè mandarlo agli arresti domiciliari. Poche ore dopo, però, lo stesso Pignatone è sceso in difesa dei pubblici ministeri che avevano condotto le indagini, Vincenzo Barba e Maria Francesca Loy: "Godono della mia piena fiducia, hanno fatto un lavoro egregio" ha detto. E tra la sorella di Stefano, Ilaria, e la procura romana è tornato a scendere il gelo: "Non sono passate nemmeno due ore e il procuratore capo di Roma ha già capito che i pm Barba e Loy hanno fatto un ottimo lavoro. I casi sono due: o il dottor Pignatone è riuscito in nemmeno due ore a studiare alla perfezione tutto il fascicolo oppure forse oggi abbiamo perso tutti del tempo".

Prima dell’appuntamento con Pignatone Ilaria aveva sottolineato: "Ci aspettiamo che il procuratore assicuri i responsabili della morte di mio fratello alla giustizia. Abbiamo vinto noi dopo aver lottato per cinque anni. Stefano è morto di giustizia qui, è stato pestato in tribunale. Io non ce l’ho con nessuno, chiedo a tutti però di riflettere su quello che ha passato". Poi, al termine dell’incontro, aveva anticipato: "Il procuratore si è impegnato a rivedere tutti gli atti sin dall’inizio". Ma la doccia gelata del sostegno ai pm ha riacceso lo scontro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcopa

    04 Novembre 2014 - 12:12

    hai gia' avuto piu' di un milione di euri, e' quello che volevate, di tuo fratello non te ne fregava niente prima e men che meno adesso, percio' goditi i tuoi soldi e falla finita

    Report

    Rispondi

  • Estiqaatsi

    04 Novembre 2014 - 12:12

    Forza Cucchina...candidandoti con Rivoluzione Civile hai fatto male i tuoi conti e non hai ottenuto il tuo scopo, alle prossime elezioni riprovaci con Renzie e vedrai che un seggio in Parlamento non te lo toglie nessuno e magari per te creano un nuovo ministero ad hoc per proteggere e valorizzare tutti i tossici...

    Report

    Rispondi

  • filder

    04 Novembre 2014 - 09:09

    Ilaria- Santa subito, mi sembra la Fornero quando lacrima alle prossime elezioni sarà eletta Ministro della Giustizia

    Report

    Rispondi

  • etano

    04 Novembre 2014 - 09:09

    Il compagno cucchi stefano era già morto quando l'hanno arrestato. Tossico, pusher e malavitoso (da pollaio) ora vogliono farne un eroe e un martire cercando di rovinare delle persone che spesso rischiando cercano di far rispettare la Legge. La famiglia vuole del denaro e tanto anche. Che se lo facciano dare dai comunisti di sel etc. visto che li appoggiano e predicano contro la Polizia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog