Cerca

Adria

Studentessa spara a zero sui migranti: sospesa da scuola

Studentessa spara a zero sui migranti: sospesa da scuola

"Affamano gli italiani", ha detto una studentessa di Adria durante un incontro organizzato nel suo liceo con i volontari della Caritas. E ancora: "Fanno morire di fame chi è nato in Italia". Parole che non sono piaciute né all'ospite che stava parlando di temi come l’integrazione e le nuove povertà, né ai dirigenti scolastici. Inutili i tentativi di dialogo con la ragazza, racconta il Corriere, da parte del relatore che è stato travolto dalla foga oratoria della studentessa che ha continuato imperterrita le sue argomentazioni. Alla fine è stata sospesa per qualche giorno per motivi disciplinari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sonia.toni2

    02 Ottobre 2015 - 19:07

    sospesa? e per cosa? per aver detto quello che pensa e che pensano milioni di italiani?

    Report

    Rispondi

  • sorbelloclaudio

    17 Maggio 2015 - 21:09

    Per colpa di gente italiana disonesta e politici miopi ignoranti e strafottenti, che sfruttano l'opportunità degli immigrati per i loro loschi interessi, l'Itala ed il suo popolo incapace di reagire, nel prossimo futuro vivrà una tragedia nazionale dalle dimensioni e gravità paurose.

    Report

    Rispondi

  • bizio49

    12 Maggio 2015 - 20:08

    è vergognoso che si voglia chiudere la bocca ,ed in questo caso ad una ragazza, perchè non segue il pensiero governativo, a quando il renzi pensiero?è finitoda oltre 60 anni il fascismo, ora ci sono i comunisti e si vede dopo i mezzi di comunicazione ora si prendono anche le scuole ed il libero pensiero

    Report

    Rispondi

  • fabianfranco76

    12 Maggio 2015 - 03:03

    Avete la faccia come il culo... perché la colpa è giustamente degli immigrati, mica del governo eh! A geni ! Ma andate affanculo vi dovrebbero imbarcare fuori dal paese per manifesta idiozia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog