Cerca

Il caso

Abusa di una bambina, premiato dallo Stato: assunto come prof in una scuola media

Abusa di una bambina, premiato dallo Stato: assunto come prof in una scuola media

E' stato condannato per pedofilia, per aver abusato di una bambina di sette anni. E oggi, riporta il Giornale, insegna in una scuola media di Torino. Contratto a tempo indeterminato come professore di matematica, ormai già dal 2011.

Questa storia ha fatto infuriare i genitori della vittima. L'insegnante, che non ha nemmeno pagato a suo tempo la provvisionale stabilita dai giudici (27mila euro), è stato assunto prima nella media di via Valenza e poi alla Fermi. Peccato che nel '98 l'uomo abbia ripetutamente messo le mani addosso a Francesca (nome di fantasia) in un kinderheim di Lignano Sabbiadoro. La denuncia viene fatta subito, ma la sentenza arriva solo nel 2004: tre anni e sei mesi di carcere. In Appello, nel 2007, dopo il patteggiamento la pena scende a un anno e otto mesi. L'uomo non sconta neanche un giorno in carcere. Ma la vergogna più grande, urlano i genitori, è che una persona condannata per pedofilia possa insegnare in una scuola pubblica.                                                                         

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudio_andrea

    17 Dicembre 2014 - 17:05

    d'altra parte schettino ha tenuto lezioni sulla gestione delle emerge all'università di roma se non sbaglio

    Report

    Rispondi

  • kosimo

    17 Dicembre 2014 - 14:02

    auguriamoci che i 5 stelle vadano al governo per mettere fine a queste nefandezze che la politica è incapace

    Report

    Rispondi

  • titticelotto

    17 Dicembre 2014 - 14:02

    E'un orrore,la giustizia punisce solo x cose lievi mentre le cose gravi sono queste e ci vorrebbe l'ergastolo,anzi l'amputazione dei genitali.Vergogna alle istituzioni

    Report

    Rispondi

  • unaltramimosa

    17 Dicembre 2014 - 13:01

    vergogne istituzioni pessime , ci vogliono portare a farci giustizia da soli

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog