Cerca

Il giallo di Ragusa

La mamma di Loris scrive al marito: "Come puoi credere che io abbia potuto uccidere nostro figlio?"

La mamma di Loris scrive al marito: "Come puoi credere che io abbia potuto uccidere nostro figlio?"

"Caro Davide, sono amareggiata profondamente dal comportamento che hai avuto nei miei confronti. Come puoi credere che io abbia potuto uccidere nostro figlio?". Comincia così la lettera che Veronica Panarello, madre del piccolo Loris, ha scritto al marito David Stival, dal carcere di piazza Lanza a Catania, dov’è detenuta. "Tu sai che mamma sono stata io -continua la donna rivolta al marito - e quale affetto abbia avuto per i nostri bambini. È un’atroce sofferenza la morte di Loris, così come atroce sofferenza è la mia carcerazione. Mi sento sola e abbandonata da tutti".  "Oggi è il compleanno del nostro figlio più piccolo e anche a lui va il mio pensiero", continua Veronica. "Sono innocente, assolutamente innocente ti prego di credermi. Io so che tu nel tuo cuore mi consideri innocente".

Un grande amore - Nei giorni scorsi Davide, intervistato dal Corriere della Sera, aveva parlato della moglie come di una madre perfetta, aveva parlato di un grande amore, il loro, di una bella famiglia, di due figli voluti e amati, di Loris "cocco di mamma". Ma quando chi lo intervistava gli ha chiesto se voleva dire qualcosa a Veronica rinchiusa in carcere, ha risposto: "Preferisco di no". Chissà se ora troverà le parole.

I funerali - Si terranno domani alle 15 nella chiesa di San Giovanni Battista a Santa Croce Camerina (Ragusa) i funerali del piccolo Loris Stival. Lo ha deciso la famiglia dopo che stamattina la Procura ha dato il nulla osta per la riconsegna della salma. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    17 Dicembre 2014 - 14:02

    "Caro Davide, sono amareggiata profondamente dal comportamento che hai avuto nei miei confronti. Come puoi credere, ANCHE SE RIFIUTO DI SPIEGARE I MIEI MOVIMENTI, che io abbia potuto uccidere nostro figlio?" Questa e' meglio di Scajola!!

    Report

    Rispondi

  • txyleo

    17 Dicembre 2014 - 13:01

    basta che spieghi perche' 'dopo averlo accompagnato a scuola' e' tornata in casa parcheggiando in garage e perche' e' andata al Mulino Vecchio. Se la spiegazione sara' 'al di la' di ogni ragionevole dubbio' coerente e logica, credero' a Babbo Natale e perfino alla sua innocenza!

    Report

    Rispondi

    • bettely1313

      17 Dicembre 2014 - 17:05

      che ne sappiamo se la Polo vista vicino al Mulino fosse quelle di Veronica la targa non si vede, e non si vede nemmeno chi la giuda e poi in quel paese è sicuro che solo Veronica possiede una Polo nera?

      Report

      Rispondi

  • marari

    17 Dicembre 2014 - 12:12

    Anche la Franzoni si è sempre proclamata innocente ma nessuno avrebbe potuto uccidere quel bambino. Questa donna si proclama innocente e non spiega nulla per discolparsi. Perché lei sa e non ha neppure rimosso il fatto, è una strategia difensiva. Se non vi era un'altra persona dentro quella casa, un complice, può essere stata soltanto lei. Non ci si suicida in quel modo ad otto anni.

    Report

    Rispondi

    • bettely1313

      17 Dicembre 2014 - 17:05

      infatti non l'ha uccisa la madre forse più il padre, la botta in testa molto probabilmente gliela data lui e si è portato via pure l'arma dl delitto. Dal comportamento del padre sempre a testa a bassa davanti all telecamere o lo sguardo sfuggente con tutti fa pensare che lui sa come sono andanti i fatti e poi chissà perché in giardino c'erano delle gocce miste a acqua.

      Report

      Rispondi

  • bettely1313

    17 Dicembre 2014 - 12:12

    Fa bene Veronica a scrivere al marito puntualizzando che lei non ha ucciso suo figlio. Infatti Veronica è innocente non ha ucciso il suo Loris. Lo si è capito dalla somma enorme di incongruenze che sono state dette e scritte finora. Come in tutti gialli il colpevole è la persona che meno sospetti, un'idea me lo sono fatta, potrebbe essere persona insospettabile, Veronica lo dice non ho sospetti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog