Cerca

Conclave storico

Benedetto XVI, dopo le dimissioni
ecco toto-Papa: Scola, Ravasi, Piacenza, Ouellet, chi salirà al Soglio di Pietro?

Arinze, Scola e Piacenza

Arinze, Scola e Piacenza

"Chi entra Papa nel conclave, ne esce cardinale". Poche certezze, ma il toto-Papa è già cominciato. La fumata bianca è sempre in bilico ad ogni elezione, ma qualche nome comincia già a circolare tra le scale e i corridoi del Vaticano. Molti vaticanisti indicano tra i possibili successori Angelo Scola, attuale arcivescovo di Milano, già patriarca di Venezia. Con lui tra i favoriti per il soglio di Pietro c'è il cardinale francese Marc Ouellet, prefetto della Congregazione dei Vescovi, ruolo chiave nel Vaticano. Dal conclave però potrebbe uscire rafforzata la linea dell'internazionalizzazione della Chiesa Cattolica. Un altro Wojtyla potrebbe affacciarsi dal balcone di piazza San Pietro. La scelta di un papa straniero anche “venuto di molto lontano” potrebbe dare respiro ad una Chiesa che ha buona parte dei suoi fedeli in giro per il mondo. Quasi metà dei fedeli cattolici di tutto il globo abita in America Latina. E le dimissioni di Jozeph Ratzinger, potrebbero dare il via all'elezione di un Pontefice latino americano. Ma tra gli italiani c'è anche il cardinal Gianfranco RavasiPresidente del Pontificio Consiglio della Cultura. Ma anche il cardinale Mauro Piacenza. Dalle otto di sera del 28 febbraio, il Vaticano avrà la "sede vacante”. Anche i bookmaker si sono scatenati con le previsioni. Così “quotano” sia Scola che Oullet ma anche il nigeriano Francis Arinze e il cardinale ghanese Peter Turkson. Il primo tra gli europei è invece Scola, seguito dal segretario di Stato Tarcisio Bertone e dal presidente della Cei Angelo Bagnasco. Si punta anche sul nome del prossimo pontefice: Pietro è avanti a 5,00, Pio segue a 6,00, Giovanni Paolo e Giovanni sono a 7,00, mentre un altro Benedetto si gioca a 9,00. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mbotawy'

    20 Febbraio 2013 - 16:04

    Fatta conoscere al mondo solo da Papa Ratzinger la immoralita'esistente nel mondo cattolico,scopre la falsita' e l'ipocrisia del suo predecessore e degli attuali cardinali e alti prelati di eta'.Qualcuno disse chi e' senza peccato scagli la prima pietra,ma qulacuno la ha scagliata. Uno dei pochi onesti che fugge da quelle mura, per poter servirsi un caffe' non corretto.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    11 Febbraio 2013 - 20:08

    Il Cardinale Bagnasco.

    Report

    Rispondi

  • mupix

    11 Febbraio 2013 - 19:07

    Potrebbero chiedere a re Giorgio il nome di un bravo tecnico.... un Papa tecnico. Anche Bagmasco for President... o no!

    Report

    Rispondi

  • coruncanio

    11 Febbraio 2013 - 19:07

    ha avanzato il nome di Tettamanzi, ma le moschee italiane sono insorte, lui sta per essere nominato Iman.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog