Cerca

Tassa in bolletta

Non pagare il canone Rai sarà reato penale

Non pagare il canone Rai sarà reato penale

Il governo Renzi è convinto di riuscire a introdurre il canone in bolletta già nel 2016 anche se la Rai incassa a gennaio di ogni anno e la legge di Stabilità entra in vigore il primo giorno dell'anno. Insomma, sarà una corsa contro il tempo per addebitare sulla prima bolletta dell'elettricità del primo bimestre del 2016 la prima rata del canone (saranno sei bollette a cui bisognerà aggiungere 16,6 euro di canone). Ma che succede, scrive il Messaggero, se chi riceve la bolletta ritiene che il canone tv non sia dovuto? Spesso infatti una stessa persona potrebbe avere più bollette intestate: casa delle vacanze, garage, una cappella del cimitero. Nel caso in cui l'addebito del canone dovesse arrivare su due bollette, il consumatore dovrà seguire un iter non proprio semplice: dovrà compilare un nuovo bollettino postale con il costo dell'energia meno il canone e comunicare alla società elettrica che la tassa non è dovuta. Mentire sarà particolarmente rischioso, perché diventerà un reato, con una pena fino a due anni prevista dal codice per le dichiarazioni mendaci. Toccherà alle società elettriche comunicare al Fisco chi sono i "morosi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Oscar1954

    22 Ottobre 2015 - 11:11

    W l'Italia, W la Rai, W gli Enti Pubblici Italiani tutti, W i ladri e farabutti.

    Report

    Rispondi

  • PatrizioIndoni

    22 Ottobre 2015 - 09:09

    Il canone Rai è un illecito...metterlo nella bolletta è illegittimo e anticostituzionale...che lo pagasse il direttore generale della Rai dall'Orto...

    Report

    Rispondi

  • giorgio25760

    22 Ottobre 2015 - 08:08

    Molto intelligente per chi ha più di una utenza elettrica, soprattutto se il pagamento lo fa direttamente la banca tramite RID ! Ci si ritrova AUTOMATICAMENTE a pagare 2 o 3 canoni RAI contemporaneamente. Rimedio ? Semplice, basta andare in banca bloccare il RID (sperando che le utenze siano tutte sullo stessa banca) dopo di che sottrarre i fatidici 16,6 € e effettuare un bonifico della somma.

    Report

    Rispondi

  • gescon

    22 Ottobre 2015 - 08:08

    Quello è totalmente scemo !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog