Cerca

Capoultrà

Napoli, si costituisce Genny 'a Carogna, ricercato per traffico di droga

Napoli, si costituisce Genny 'a Carogna, ricercato per traffico di droga

Gennaro De Tommaso, detto Genny 'a carogna, noto capo ultras della tifoseria organizzata del Napoli, si è costituito questa mattina dopo essere sfuggito mercoledì all'esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'ambito di un'operazione antidroga dei carabinieri coordinata dalla Dda di Napoli. De Tommaso si è presentato nel carcere di Secondigliano accompagnato dal suo avvocato. De Tommaso era balzato agli onori della cronaca nazionale nel 2014 quando all'Olimpico di Roma, durante la finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, aveva trattato con i responsabili dell'ordine pubblico all'interno dello stadio la sospensione della partita in seguito al ferimento nel pre-match di un altro tifoso napoletano, Ciro Esposito, morto alcuni mesi dopo. Per quella serata (durante la quale sfoggiava una maglietta "Speziale libero", inneggiante al tifoso del Catania che uccise il commissario Raciti) è stato poi condannato a 2 anni per resistenza a pubblico ufficiale.

L'operazione antidroga - Mercoledì i militari dell’Arma hanno arrestato 4 persone, tra cui Giuseppe De Tommaso detto Peppe l'assassino, zio di Gennaro che figurava tra i destinatari dell'ordinanza ma è sfuggito alla cattura. Le indagini hanno riguardato una massiccia importazione di cocaina, hashish e marijuana dalla penisola iberica e dall'Olanda organizzata da un gruppo legato a sei sodalizi che controllano lo spaccio al dettaglio in alcune piazze di Napoli e provincia nel corso delle indagini erano già stati arrestate 23 persone e sequestrati complessivamente 218 chilogrammi di sostanza stupefacente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    06 Novembre 2015 - 08:08

    Non è assolutamente vero che siano spacciatori! Questi specchiati signori sono perfetti galantuomini che passano le loro giornate in fabbrica a lavorare, sudando molto da mane a sera. La sera, poi, finché c'è luce in più vanno in giro a fare l'orto alle vecchiette del paese. Perché parlar male di questi esemplari umani?

    Report

    Rispondi

  • blues188

    06 Novembre 2015 - 07:07

    Non è assolutamente vero che siano spacciatori! Questi specchiati signori sono perfetti galantuomini che passano le loro giornate in fabbrica a lavorare, sudando molto da mane a sera. La sera, poi, finché c'è luce in più vanno in giro a fare l'orto alle vecchiette del paese. Perché parlar male di questi esemplari umani?

    Report

    Rispondi

  • blues188

    06 Novembre 2015 - 07:07

    Non è assolutamente vero che siano spacciatori! Questi specchiati signori sono perfetti galantuomini che passano le loro giornate in fabbrica a lavorare, sudando molto da mane a sera. La sera, poi, finché c'è luce in più vanno in giro a fare l'orto alle vecchiette del paese. Perché parlar male di questi esemplari umani?

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    05 Novembre 2015 - 23:11

    Arrestato? Fatelo sindaco di Napoli, chi ha votato la Jervolino, Bassolino e De Magistris non merita altro...

    Report

    Rispondi

blog