Cerca

Stop al governo

Il Consiglio di Stato boccia il decreto sul canone Rai in bolletta

Il Consiglio di Stato boccia il decreto sul canone Rai in bolletta

Il Consiglio di Stato boccia il decreto ministeriale sul canone Rai in bolletta elettrica. A poche settimane alla prima bolletta con imposta tv incorporata, a luglio, il Consiglio di Stato sottolinea come il decreto scritto dal Ministero dello Sviluppo Economico non offre una "definizione di apparecchio tv" né precisa che il canone si debba versare una volta sola, anche se l'intestatario della bolletta elettrica possiede più televisori in casa. Più che uno stop alla disposizione, dunque, è una bocciatura a chi ha scritto (male, malissimo) la legge.

Le (involontarie?) fregature - Come ricorda Repubblica.it, secondo il Consiglio di Stato è necessario chiarire che la famiglia deve versare la gabella un'unica volta, e solo se possiede un tv che riceve i programmi in modo diretto "oppure attraverso il decoder". In questo modo, il decreto chiarirà definitivamente che non si deve pagare niente quando si hanno uno "smartphone o un tablet" che pure riescono a intercettare il segnale televisivo. Ci sarebbe poi un problema di privacy nella riscossione del nuovo canone, considerata la mole di dati che si scambieranno gli "enti coinvolti (Anagrafe tributaria, Autorità per l'energia elettrica, Acquirente unico, Ministero dell'Interno, Comuni e società private)", il tutto senza nemmeno una "disposizione regolamentare" che assicuri il rispetto delle normative sulla riservatezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    15 Aprile 2016 - 14:02

    ....ogni giorno i nostri governanti dimostrano di essere troppo scarsi........ormai i veri politici sono nelle tombe !

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    15 Aprile 2016 - 12:12

    caspita, un'altra emerita cazzata fatta da questi "giovin virgulti"al governo. forse renzi pensava che guidare una nazione fosse facile come gestire un campo scout(sempre che ne fosse stato all'altezza)

    Report

    Rispondi

  • wall

    15 Aprile 2016 - 10:10

    Ripetendomi ancora, a mio parere il"canone tv" e per tipo di evasione lo si deve inserire nel costo dei carburanti,come ai suoi tempi,è, stato fatto per la tassa dell'autoradio e del bollo patente.La riscossione sarebbe immediata e più semplice per tutta l'utenza italiana ,di fatto tutti e poi tutti saranno in grado di pagare, evasori e non evasori,comunitari e extracomuninatari,lasciate vivere il

    Report

    Rispondi

    • highlander5649

      15 Aprile 2016 - 17:05

      accorpando le accise per finanziare terremoti e guerre che ammontano a 0,3 euro (+ iva: 0.40) si arriverebbe a pagare bollo auto e canone. chi viaggia di più consuma di più e quindi ponendo 100.000 kilometri medi di percorrenza annua con la media di km 15 per litro avrei pagato dieci volte il bollo e 20 volte il canone rai! calcolare per credere. che ne pensi, renzi?

      Report

      Rispondi

  • Karl Oscar

    15 Aprile 2016 - 08:08

    Ormai è un'Italia da operetta,era chiaro sin dall'inizio la incostituzionalità,ma questo governo,fucina di menti giuridiche,continua il balletto dell'incompetenza-vedi anche i provvedimenti sulle pensioni.Braccia rubate all'agricoltura!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog