Cerca

Evento storico

Oggi l'incontro tra i due Papi
Ecco di cosa parleranno

Francesco vola a Castel Gandolfo per confrontarsi con Benedetto XVI. Tanti gli argomenti di cui discuteranno

Papa Ratnzinge e Bergoglio ancora cardinale

Papa Ratnzinge e Bergoglio ancora cardinale

Un Pontefice davanti all'altro. Due vicari di Cristo a colloquio. Quello di oggi è un evento inedito ed eccezionale nella storia della Chiesa. Papa Francesco volerà oggi a Castel Gandolfo per pranzare con il Papa "emerito" Ratzinger. Un incontro senza cerimoniale, senza diretta tv, che sarà di fatto  una sorta di passaggio delle consegne, una cosa mai avvenuta in due millenni di storia del cristianesimo. I ben informati sostengono che i due parleranno del dossier Vatileaks, ma non solo. Si parla infatti di una sorta di promemoria riservato, preparato da Benedetto XVI per chi dopo di lui avrebbe portato il pesante fardello di Pietro. Di questo discuteranno, anche perché Bergoglio è alle prese con le decisioni sul futuro della Curia e i consigli del precedessore non possono essere che ben accetti. Del resto la storia che li lega e li unisce (ma anche li divide) dura da almeno otto anni, essendo stato Bergoglio il principale rivale di Ratzinger nel Conclave del 2005, che elesse appunto Benedetto XVI. E ora, alle dimissioni di quest'ultimo, è proprio lo sconfitto di allora che ne prende il posto, con tutto quello che significa in termini di svolta nel governo della Chiesa. 

Oggi, a dieci giorni dall'elezione, papa Francesco alle 12.00 Bergoglio partirà in elicottero dall'eliporto vaticano - paradossalmente la stessa cosa fatta da Benedetto XVI la sera del 28 febbraio, al momento di lasciare il pontificato - e atterrerà dopo circa un quarto d'ora in quello di Castel Gandolfo, a poca distanza dalla residenza pontificia sui Colli Albani dove il Papa emeritovive dall'inizio della sede vacante. Lì ci sarà lo storico incontro, seguito da un pranzo. Al termine, il rientro di papa Francesco in Vaticano. Prima di rendere visita a Ratzinger, che pure ha sentito già due volte per telefono appena eletto e il 19 marzo per gli auguri dell'onomastico, Bergoglio ha voluto attendere qualche giorno, e dare inizio ufficiale al suo ministero petrino. Riti che Joseph Ratzinger ha seguito con attenzione, ma soltanto in tv.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    23 Marzo 2013 - 12:12

    Il papa povero utilizzerà l’elicottero pagato da noi per percorrere i pochi Km che separano Roma da Castel Gandolfo! Non male come prima uscita! Paga l’IMU, paga l’IRPEF e IRES, impara dalla Chiesa ortodossa di Cipro, che mette a disposizione i suoi beni immobiliari per aiutare il paese! Non ne avevamo abbastanza del populismo di Berlusconi e di Grillo, ci mancava solo quello del Papa!

    Report

    Rispondi

blog