Cerca

Delinquenti "choosy"

Niente iPhone, piumino taroccato:
i ladri restituiscono la refurtiva

Genova, un ragazzo all'uscita dalla discoteca viene assalito e rapinato da quattro nordafricani. Ma il bottino è scadente: così lo richiamano e...

Rapinatori

Il giubotto non è di marca e il cellulare non è un iPhone. Per questo motivo, quattro ladri a Genova, dopo aver derubato un loro coetaneo all'uscita di una discoteca, hanno richiamato la vittima invitandolo a riprendersi la refurtiva. Il ragazzo, tra lo stupito e il terrorizzato, ha raccontato agli agenti: "Il giubbotto l'avevo comprato su una bancarella e il cellulare era quello di mia madre che aveva smesso". Secondo la testimonianza del ragazzo i quattro aggressori non erano italiani: "Erano quattro tunisini, dal volto e dalla parlata sembravano proprio nordafricani". Insomma, pare avesse ragione la Fornero: i giovani di oggi sono un po' troppo schizzinosi. Persino se ladri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 19gig50

    26 Marzo 2013 - 10:10

    E gli hanno regalato pure un Rolex di quelli che vendono in spiaggia. Povera Italia!!

    Report

    Rispondi

  • mab

    26 Marzo 2013 - 09:09

    Hanno ridotto le città in balia dei delinquenti di tutte le razze mondiali che, aggiunti ai nostri già numerosi fà sì che ormai sia tutto incontrollabile. E sappiamo fin trobbo bene a chi attribuire tutte le colpe.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    26 Marzo 2013 - 07:07

    Solo in Italia la popolazione si fa mettere i piedi in faccia dagli stranieri...

    Report

    Rispondi

blog