Cerca

Bella democrazia

Il commento di un lettore
sul blog di Beppe Grillo:
"Almeno sparate bene"

E sul web c'è chi grida al complotto: "Pd e Pdl ora staccano l'assegno"

Il commento di un lettore
sul blog di Beppe Grillo:
"Almeno sparate bene"

La sparatoria di domenica mattina davanti a Palazzo Chigi, mentre al Quirinale stava giurando il nuovo governo, sta scatenando un mare di polemiche che impazzano sui social network. Su twitter, sono in tanti a chiamare in causa Beppe Grillo e i suoi toni spregiudicati nel tentativo di trovare una spiegazione all'insano gesto di Luigi Preiti, il 46enne calabrese che ha aperto il fuoco ferendo due carabinieri e una passante. 

I commenti - Un utente sul blog di Grillo scrive: "Se la prendono sempre con le persone sbagliate, i passanti e le forze dell'ordine. Ma dico io se devi uccidere qualcuno e vai a Montecitorio vacci con le idee chiare no?". Qualcun'altro su twitter è già pronto ad agitare il complotto: "Adesso Berlusconi e Pd staccheranno l'ennesimo assegno da dare allo sparatore per fargli ammetetre che è un attivista". Questa, insomma, è l'aria che tira.

La nota - Pochi minuti dopo la sparatoria è stata diffusa una nota dei capigruppo del M5S, Vito Crimi e Roberta Lombardi, che hanno espresso parole di forte condanna per il folle gesto: “A nome di tutti i parlamentari del Movimento 5 Stelle esprimiamo la nostra ferma condanna per il folle gesto di violenza perpetrato poco fa davanti a Palazzo Chigi ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà umana e civile ai tre Carabinieri in servizio ed al passante feriti. La democrazia non accetta violenza”.

La condanna di Grillo - Lo stesso Beppe Grillo sul proprio blog ci tiene ad esprimere al sua solidarietà ai due carabinieri rimasti feriti. Scrive: "C'è stato un attentato ai carabinieri davanti a Palazzo Chigi. Vorrei innanzitutto manifestare la mia solidarietà ai carabinieri, alle forze dell’ordine e ai parenti del carabiniere ferito gravemente. Ci discostiamo da questa onda che spero finisca lì perché il nostro MoVimento non è assolutamente violento. Noi raccogliamo firme ai banchetti, facciamo referendum e leggi popolari. Piena solidarietà alle forze dell’ordine e speriamo che sia un episodio isolato e rimanga tale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • undone

    29 Aprile 2013 - 15:03

    persone ingenue e plasmabili. ne conosco tantissimi, tutte brave persone, oneste, però purtroppo sono disinformati in modo drammatico, hanno una formazione culturale approssimativa, non capiscono nulla di politica, credono al sentito dire sul web senza nessun senso critico e tendono ad abboccare ad ogni aizzapopolo che urli un pò di più. da qui il successo del loro guru-comico fallito che li manovra come vuole. speriamo che maturino e aprano gli occhi sennò è tragica.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    29 Aprile 2013 - 02:02

    L'intelligente commento citato , non è di un qualsiasi blogger sconosciuto , bensì di un consigliere comunale di Torino in quota m5s.Tal Bertola ( se non ricordo male).Spiacente per ludvig53.

    Report

    Rispondi

  • tenace

    28 Aprile 2013 - 20:08

    Sindachetto inutile, per l'ennesima volta hai perso un'occasione d'oro per stare zitto e, come al solito, hai sparato una sequela di cazzate ... pirla !!!

    Report

    Rispondi

  • operalnero

    28 Aprile 2013 - 19:07

    Non ho nessuna simpatia per lui,ma gettargli addosso la croce mi sembra esagerato.Le motivazioni si simili gesti vanno ricercate nell'esasperazione e disperazione dei cittadini,i quali,se avessero una situazione economica dignitosa,sarebbero sordi a qualsiasi incitamento alla violenza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog