Cerca

Facci

Toghe impunite e fannullone: loro il problema della giustizia

Le condanne abnormi sono ormai quotidiane: da Tortora a Del Turco, è colpa dei magistrati. Ma non si può dire

24
Filippo Facci

Filippo Facci visto da Vasinca

I casi Del Turco durano un giorno, ormai: scivolano subito in una noia mediatica che è generazionale. La verità è che l’emergenza giustizia e l’emergenza magistrati (ripetiamo: magistrati) non è mai stata così devastante: solo che a forza di ripeterlo ci siamo sfibrati, e l’accecante faro del caso Berlusconi ha finito per vanificare ogni battaglia. E’ inutile girarci attorno: in nessun paese civile esiste una magistratura così, una casta così, una sacralità e un’intangibilità così. (...)

Su Libero di mercoledì 24 luglio il commento di Filippo Facci: "Toghe impunite e fannullone. Così c'è un Del Turco al giorno". Secondo Facci le condanne abnormi sono ormai quotidiane: dal caso Tortora a oggi il problema giustizia, spiega, è colpa dei magistrati. Ma è vietato dirlo.

Leggi il commento di Filippo Facci su Libero di mercoledì 24 luglio

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • KARLOS-VE

    27 Luglio 2013 - 11:11

    perchè processano e condannano il tuo padrone? Andiamo facci, facci un favore

    Report

    Rispondi

  • petrosino63

    27 Luglio 2013 - 10:10

    Un magistrato se persona per bene non dovrebbe appartenere a nessuna corrente politica, invece con la scusa di difendere la loro indipendenza nessuno deve mettere bocca e fanno politica attiva al punto che non fanno niente nemmeno per nasconderlo si dovrebbero solo vergognare, speriamo che qualcuno riesca a riportare la vera giustizia in Italia.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    25 Luglio 2013 - 19:07

    Su 40 processi,le leggi che tu chiami a personam hanno influito solamente su due.E gli altri 38?Non ti arrampicare sugli specchi,la nostra Magistratura è dietro a quella del Burundi.Tu difendi degli incapaci,con la patente di fare fuori chi vogliono e nessuno li può fermare.Si chiama Magistratocrazia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media