Cerca

La mossa

Guido Barilla incontra i gay: "Mi farò perdonare"

A Bologna l'imprenditore incontra tutti i rappresentati delle associazioni omosessuali. Tra gli altri anche Franco Grillini: "Da lui vogliamo proposte in tempi certi per rimediare a quanto accaduto"

Guido Barilla incontra i gay: "Mi farò perdonare"

Guido Barilla prova a far pace con i gay. Barilla ha incontrato questa mattina i responsabili nazionali delle associazioni Lgbt italiane, per scusarsi della gaffe della scorsa settimana sulla pubblicità solo per "famiglie" e riappacificarsi con la comunità omossessuale. L'incontro durato circa due ore si è tenuto  nello studio del consigliere regionale dell'Emilia-Romagna Franco Grillini, storico leader del movimento lgbt italiano, nella sede della regione Emilia-Romagna. Barilla a quanto pare vuole sanare la ferita aperta col mondo degli omosessuali dopo aver dichiarato che "nei suoi spot non ci sarnno mai famiglie gay". 

"Proposte concrete" - A breve la Barilla presenterà le sue proposte concrete alle associazioni Lgbt, con cui rimediare alla polemica nata la settimana scorsa" si legge al termine dell'incontro in una nota congiunta firmata da Flavio Romani (presidente Arcigay), Paola Brandolini (presidente Arcilesbica), Aurelio Mancuso (presidente Equality Italia), Ilaria Trivellato (Famiglie Arcobaleno) e Franco Grillini (presidente Gaynet). "Le associazioni - continua la nota - hanno avuto occasione di illustrare il loro punto di vista sulla nota polemica scaturita dalle dichiarazioni di Guido Barilla e di ascoltarne le considerazioni- spiegano- dopo uno scambio durato circa un'ora e mezza, in cui si è avviato un confronto tra l'azienda e le associazioni Lgbt presenti, l'azienda si è impegnata a produrre proposte concrete in tempi certi che saranno oggetto di un successivo incontro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    02 Febbraio 2015 - 12:12

    sa barilla , ma cosa le è venuto in mente di chiedere scusa a dei pedofili , ai sodomiti . per favore li mandi tutti in arabia , in omann , in turchia . colà sapranno come curarli .

    Report

    Rispondi

  • Terry91081

    10 Ottobre 2013 - 02:02

    L'avevo ammirata per aver detto ciò che pensava e ora mi si inginocchia davanti ai gay? Ma un minimo di coerenza, per favore! Vero, gli affari sono affari, ma così è troppo! Basta, si fermi qui, è già andato troppo oltre, torni sui suoi passi e rimanga se stesso: Ne guadagnerà in stima. La mia è sicura, ma solo se non va avanti con le scuse (sono già troppe per il mio gusto).

    Report

    Rispondi

  • gekconsulting

    09 Ottobre 2013 - 14:02

    Certamente il sig. Guido Barilla potrà anche sentirsi colpevole nei confronti dei gay(colpevolezza che personalmente non ravvedo), ma vorrei chiedergli quanto pesano nei suoi fatturati gli acquisti fatti dai gay? Se vuole scusarsi perché ritiene di avergli offesi o peggio discriminati, faccia pure, è un suo problema, ma da bravo imprenditore com'è, sono sicuro, che non può non rilevare che i milioni di Euro che spende ogni anno in pubblicità per i suoi prodotti, non possono assolutamente essere veicolati da una minoranza precisa di consumatori come possono essere i gay, oppure gli avvocati, o i parrucchieri, e questo solo per una semplice questione di marketing "... con un prodotto di massa ci si rivolge alla massa dei consumatori, e non a una singola categoria..." senza per questo ipotizzare offese o discriminazioni che non esistono. Forse se il sig. Barilla spiegasse questo alle associazioni gay, varrebbe molto più delle scuse più di facciata che sentite.

    Report

    Rispondi

  • wolfma41

    09 Ottobre 2013 - 13:01

    Barilla, non tirarti indietro. Massima libertà sessuale, ma tutto nella sfera del privato e del buon gusto. No ad esibizionismo e pretese assurde come parità di diritti, matrimonio e addirittura adozioni!! Questo è troppo!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog