Cerca

orrore nel reggiano

Mamma soffoca la figlia di 2 anni, poi pianta un coltello in pancia al figlio di 5

0
Bimbo di 5 anni ucciso a coltellate dalla madre, poi tenta il suicidio

Tragedia familiare nel Reggiano. Una donna - Antonella Barbieri, di 39 anni, che in passato ha avuto problemi psichici - ha ucciso la bambina di due anni, soffocandola, poi si è messa al volante con a fianco il figlio maggiore di cinque anni. Ha posteggiato nelle campagne di Luzzara (Reggio Emilia), e ha ucciso il piccolo a coltellate. La donna ha poi tentato il suicidio. Soccorsa e ricoverata in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita.

Avvisati da un passante, i carabinieri sono intervenuti, nel pomeriggio, e hanno trovato il bambino morto nell'automobile con un coltello infilato nella pancia accanto alla madre. Poi, durante un sopralluogo nell'abitazione dove viveva la donna a Suzzara (Mantova), hanno trovato l'altra figlioletta. Il dramma è accaduto mentre il marito della donna era al lavoro.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media