Cerca

Scelta estrema

Rimini, mamma e figlia si prostituiscono insieme: "Per salvare la famiglia"

Fermate dai carabinieri, le due donne erano in macchina e aspettavano clienti

Rimini, mamma e figlia si prostituiscono insieme: "Per salvare la famiglia"

Mancanza di soldi e di un lavoro, la famiglia sempre più in difficoltà. Così mamma e figlia hanno deciso di prostituirsi. Accade a Rimini e a scoprirlo sono stati i Carabinieri durante una retata nell'ambito di un ampio servizio antiprostituzione. Identificate altre 37 donne oltre le due italiane, tutte straniere: romene, ungheresi, bulgare tra i 18 e i 45 anni. Sette sono state deferite per inottemperanza al foglio di via obbligatorio, mentre per le restanti è scattata la proposta per il foglio di via trattandosi di ragazze appena arrivate in Provincia e mai controllate. Madre 50enne e figlia, già maggiorenne ma giovanissima, entrambe di Rimini, sono state fermate mentre si trovavano nell'auto in attesa di clienti. Alle domande delle Forze dell'ordine, le due donne hanno risposto di aver iniziato da poco a prostituirsi. Confessando le loro difficoltà economiche ("Siamo senza lavoro damesi, ci è rimasta solo la casa"), hanno detto di averlo fatto per sollevare le sorti della famiglia, altrimenti destinata allo sfratto. La più giovane avrebbe accompagnato la madre "per proteggerla".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    04 Novembre 2013 - 21:09

    Non c'è male.Stiamo diventando un paese a livello Ucraina.

    Report

    Rispondi

  • woody54

    04 Novembre 2013 - 14:02

    Hai forse dimenticati il cognome più importante: Berlusconi, Il leader pregiudicato. Coglione!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • seve

    04 Novembre 2013 - 13:01

    di Prodi dell'euro di Befera di Mastrapasqua di Letta del cuneo fiscale del C.......

    Report

    Rispondi

blog