Cerca

Conferenza stampa della kermesse musicale

Sanremo: niente applauso per i due marò

Sanremo: niente applauso per i due marò

Sanremo è alle porte e già partono le prime polemiche. Questa volta si sta parlando della conferenza stampa di questa mattina con i giornalisti, dove hanno partecipato le mogli dei due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, da circa due anni prigionieri in India. Non bastava la ferita ancora aperta per la vicenda che allontana le due donne, Vania Ardito, dai loro mariti: nessun applauso per loro, che escono dall'Ariston con solo tantissima delusione. "Forse i giornlisti erano impegnati a fare altro, dovevano lavorare...", ha dichiarato ad Affaritaliani, Paola Moschetti, la compagna di Latorre.  Ma su trecento giornalisti, se nessuno ha voluto applaudire, un motivo ci sarà. "Non ce ne siamo rese conto", ha tagliato corto invece Vania Ardito, moglie di Girone, che ha preferito abbassare lo sguardo.

"Tenere alta l'attenzione" - Tra l'imbarazzo e l'indignazione, ha espresso il suo giudizio l'assessore Gianni Berrino, inizialmente contrario a rispondere: "Ci sono rimasto malissimo, forse qualcuno ha pensato che la triste vicenda dei due marò non avesse nulla a che fare con l’atmosfera festosa del festival". Nonostante la scena vergognosa, le due donne hanno dimostrato grande forza d'animo, pregando i mezzi di comunicazione di diffondere le notizie sull'intera vicenda. "Non fate mai calare l'attenzione, noi non abbiamo mai perso la fiducia nelle istituzioni. Anche se questo è il terzo governo che avvicenda, la nostra fiducia resta: sono loro che devono portare a casa Salvatore e Massimiliano. Non ci sentiamo abbandonate dallo Stato ma temiamo che il governo indiano continui a trattenere ingiustamente Massimiliano e Salvatore in India!", queste le parole a conclusione di una conferenza stampa molto particolare. Tra l'imbarazzo generale per gli applausi mancati, ha parlato anche Fabio Fazio: "Non sapevo della presenza delle due signore alla conferenza stampa. Magari diremo qualcosa sull'episodio questa stasera".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    19 Febbraio 2014 - 11:11

    A Sanremo nessun applauso per i due marò.Siamo un Paese di menefreghisti ,di gente che ha paura.Dopo la caduta di Berlusconi e l'avvento di Mario Monti ,la sinistra non faceva altro che dire:adesso abbiamo più credibilità,siamo più rispettati :Balle,solamente balle.Come possono dire certe caz...te,quando ormai anche i paesi del terzo mondo non si degnano di'cag...ci'? C.Z.

    Report

    Rispondi

  • accanove

    19 Febbraio 2014 - 11:11

    la stragrande maggioranza degli italiani sono con voi, è l'Italia che non merita il sacrificio dei vostri mariti, siete purtroppo la palese dimostrazione dell'inettitudine governativa che ci comanda da 3 anni quindi siete da nascondere per le istituzioni. Faranno di tutto per spegnere questa luce se non risolveranno, si approprieranno del merito se lo faranno, spero vi ricordiate in questo caso i nomi, l'appartenenza, i commenti di tutti gli "artisti" di questa commedia

    Report

    Rispondi

  • gisto

    19 Febbraio 2014 - 08:08

    Finchè alla camera c'è una sala intitolata a Carlo Giuliani per ricordare l'eroe con l'estintore che per difendersi dalla camionetta incastrata nel vicolo strapiena di poliziotti,lui,solo,isolato,ebbe il gesto di lanciare un estintore. Questo sono capaci di fare i nostri politicanti.E noi aspettiamo i Marò? Abbiamo bisogno di qualcos'altro per affermare la nostra dignità di popolo?

    Report

    Rispondi

  • gisto

    19 Febbraio 2014 - 08:08

    Finchè alla camera c'è una sala intitolata a Carlo Giuliani per ricordare l'eroe con l'estintore che per difendersi dalla camionetta incastrata nel vicolo strapiena di poliziotti,lui,solo,isolato,ebbe il gesto di lanciare un estintore. Questo sono capaci di fare i nostri politicanti.E noi aspettiamo i Marò? Abbiamo bisogno di qualcos'altro per affermare la nostra dignità di popolo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog