Cerca

Le magagne dell'Idv

Mariuolo Maruccio, Di Pietro sapeva: "Tonino, quello ci ha svuotato le casse"

Prima che il capogruppo nel Lazio fosse indagato, la base del partito aveva avvertito scoperto il buco e chiesto le sue dimissioni

La prossima settimana il consigliere regionale andrà dai pm. E assicura: "Chiarirò tutto"
Mariuolo Maruccio, Di Pietro sapeva: "Tonino, quello ci ha svuotato le casse"

di Brunella Bolloli 
e Rita Cavallaro
 

Vincenzo Maruccio aspetta sereno di essere interrogato dai magistrati la prossima settimana. «Spiegherò tutto, non ho usato soldi per me, ma solo per il partito», continua a ripetere l’ex capogruppo Idv indagato per peculato. «Chiarirò ogni cosa nelle sedi opportune e ai magistrati inquirenti, ai quali ho già messo a disposizione la documentazione contabile. Non ho nulla da nascondere. Il mio non è un altro caso Fiorito». Precisazione non casuale, visto che il procuratore aggiunto Alberto Caperna e il sostituto Stefano Pesci, che indagano sulla gestione dei fondi regionali, hanno già mietuto un’altra vittima eccellente: l’ex capogruppo Pdl Franco Fiorito, attualmente in carcere. I pm romani, d’intesa con gli uomini della Guardia di Finanza, vogliono completare l’esame della contabilità dell’Idv e fare luce sulla movimentazione di denaro da parte di Maruccio. In quanto capogruppo regionale e coordinatore del Lazio, ma soprattutto braccio destro del leader Di Pietro, Maruccio aveva grande autonomia nel gestire i fondi del partito. Disponeva lui i versamenti e i prelievi sui tre conti intestati all’Italia dei Valori aperti presso la Banca delle Marche e naturalmente sui suoi personali (una decina). Al punto che, dopo alcuni movimenti poco chiari, gli uffici della Banca d’Italia hanno deciso di inviare la segnalazione alla Finanza che ha proceduto con le perquisizioni. Per ora all’ex segretario viene contestato il trasferimento di circa 700mila euro, 500mila dei quali con bonifici e il resto cash, dal conto dell’Idv aperto al Credito Artigiano. 


Leggi l'articolo integrale di Brunella Bolloli e Rita Cavallaro
su Libero in edicola oggi, venerdì 12 ottobre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sarame

    12 Ottobre 2012 - 15:03

    ma dai povero figlio noi ti crediamo il tuo padrone sapeva e sapeva tutto solo che lui è più protetto di te perciò se non vuoi restare con il cerino in mano tu per lui fai quello che devi e spiacciati .tanto il popolo lo sà che li in parlamento SONO TUTTI UGUALI .

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    12 Ottobre 2012 - 15:03

    Risulta a qualcuno che abbia fatto la stessa cosa la base del PdL per Fiorito?

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    12 Ottobre 2012 - 14:02

    Ma davvero pensate che l on. Manettaro non sapesse nulla? Ke pia illusione.... I voti sono come i soldi, non hanno odore ne' colore, si usano alla bisogna senza tanti scrupoli .... Della serie... Noi siamo i migliori..... Onesti... Che la politika possa pretendere!!

    Report

    Rispondi

  • moltoarrabbiato

    12 Ottobre 2012 - 10:10

    Al rogo, è il minimo che si possa fare per questi e per tutti i politici in genere di qualsiasi colore.

    Report

    Rispondi

blog