Cerca

Silvio non ci sta

Mediaset, Berlusconi: "Sentenza barbara, la democrazia è finita"

Il Cavaliere commenta la decisione dei giudici di Milano: "Pronuncia politica. Contro di me accanimento giudiziario"

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Non ci sta, Silvio Berlusconi, e reagisce, subito, con veemenza, alla sentenza sul caso Mediaset: una condanna a 4 anni definita dai suoi legali "assurda, incredibile". Il Cavaliere non è da meno: "Non si può andare avanti così, dobbiamo fare qualcosa - ha tuonato ai microfoni di Studio Aperto -. Quando non si può contare sull'imparzialità dei giudici in un Paese, questo Paese diventa incivile, barbaro e invivibile. Cessa anche di essere una democrazia".E ancora: "La sentenza di oggi conferma un vero e proprio accanimento giudiziario e un uso della giustizia a fini di lotta politica. Io e i miei avvocati - continua Berlusconi - ritenevamo impossibile una condanna. Le motivazioni della sentenza sono fuori dalla realtà". Poi ripete: "Ero certo di essere assolto da questa accusa". Secondo l'ex premier, però, "non c'è nessuna connessione, assolutamente, con la mia rinuncia alla corsa a Palazzo Chigi nel 2013". Sempre ai microfoni di Studio Aperto, il Cavaliere ha snocciolato gli iperuranici numeri dei suoi guai giudiziari: "Ho subito più di 60 procedimenti, più di mille magistrati si sono occupati di me. Il mio gruppo ha avuto 188 visite della polizia giudiziaria e della Guardia di Finanza, ci sono state 2.666 udienze in questi 18 anni e abbiamo dovuto spendere più di 400 milioni in parcelle di avvocati e consulenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco1927

    29 Ottobre 2012 - 12:12

    se lei ama fare da tappo continui pure. Fortunatamente in Italia ci sono anche persone che pensano e vogliono fare bene ma questa non mi sembra la sua categoria.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    29 Ottobre 2012 - 10:10

    veramente i magistrati corrotti li ha corrotti silvietto tuo, c'è una sentenza...

    Report

    Rispondi

  • BellpietroVergognati

    28 Ottobre 2012 - 20:08

    Eppur è d'uopo, sforzati! Bah! sei tu forse un uom? Tu se' Pagliaccio! Vesti la giubba, e la faccia infarina. La gente paga, e rider vuole qua. E se Arlecchin t'invola Colombina, ridi, Pagliaccio, e ognun applaudirà! Tramuta in lazzi lo spasmo ed il pianto in una smorfia il singhiozzo e 'l dolor Ah, ridi, Pagliaccio, sul tuo amore infranto! Ridi del duol, che t'avvelena il cor!

    Report

    Rispondi

  • marco1927

    28 Ottobre 2012 - 19:07

    e non solo nei post dei lettori di Libero, anche in strada e tra amici ma soprattutto nel mondo politico..... idiozie che partono da opportunità soggettive a cui il Cav. ovviamente non giova. La più importante è stato il commento della Bindi, sapete..la Bindi.. quella cosa che sembra somigliare ad un umano ma che di umano non ha nulla: il Cav. farebbe meglio a stare zitto, ha stancato... ed allora noi cittadini solerti chiediamoci se è stancante uno come Berlusconi che ha seriamente prodotto ricchezza nel paese e per il paese, oltre che per se stesso oppure una come la Bindi che di suo non ha mai prodotto un solo euro come tantissimi suoi colleghi. Gli Italiani la smettano di essere degli IMBECILLI INSIGNIFICANTI. ed inizino a vedere le persone per quello che sono veramente. Berlusconi ha fatto benissimo a dire quello che ha detto in poche parole e spero seguano fatto a breve, l'Italia è gestita da Magistrati corrotti e da politici idioti e lui non mi sembra ne faccia parte.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog