Cerca

La spaccatura

Il Pdl scricchiola
In venti lasciano
nasce "Italia Libera"

Stracquadanio, Stradella, Pecorella, Tortoli e Bertolini fondano un'altra lista e abbandonano il Cav. Comincia la diaspora?

Un malumore preoccupante che potrebbe allargarsi. Il Pdl è in cerca di identità e intanto qualcuno va per la sua strada
17
Il Pdl scricchiola
In venti lasciano
nasce "Italia Libera"
Un malumore preoccupante che potrebbe allargarsi. Il Pdl è in cerca di identità e intanto qualcuno va per la sua strada

La scissione annunciata ora è realta. Nel Pdl qualcuno va per conto suo e si fa una lista in proprio. Si chiama "Italia Libera". Ai primi cinque sottoscrittori: Stracquadanio, Stradella, Pecorella, Tortoli e Bertolini, se ne sono aggiunti altri quindici. L'obiettivo, viene spiegato, è di raggiungere i dieci componenti necessari per dar vita a un gruppo autonomo alla Camera."Siamo pronti alla sfida. Usciremo dal Pdl. Vogliamo costruire l’area dei liberal democratici che in Italia ormai non esiste più, pur di non lasciare l’Italia in mano a Bersani e a Vendola. Daremo vita a una componente autonoma", spiega iasbella Bertolini. L'attuale vicepresidente del gruppo Pdl alla Camera esclude che   dietro questa operazione ci sia lo zampino di Silvio Berlusconi: "Non c'è assolutamente nessuno dietro di noi, noi guardiamo ad un’area   alternativa alla sinistra". Strizzate l’occhio a ItaliaFutura e al   grande centro voluto da Pier Ferdinando Casini? "Lo ripeto, puntiamo   ad un’area alternativa a Bersani e Vendola". Al momento, i deputati in questione sarebbero intenzionati a lasciare il gruppo del Pdl a Montecitorio e confluire nel gruppo misto. La presentazione dell’iniziativa dovrebbe esserci domani. Il malumore era nell'aria già da tempo e aveva parlato d'addio solo qualche giono fa anche Gaetano Pecorella uno degli uomini più fedeli di Berlusconi. Una piccola diaspora che potrebbe essere preoccupante. In realtà la decisione era stata annunciata qualche giorno fa, ma solo oggi c'è stata la conferma. Bisognerà capire cosa succederà. Saranno in tanti a seguire la strada dei fuggitivi, oppure è una solo un episodio isolato? 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scipione

    22 Novembre 2012 - 19:07

    Meglio rimanere con un partito fatto di fedelissimi. Queste scissioni sono salutari per selezionare i veri fedelissimi (in tema di programma) di Berlusconi.

    Report

    Rispondi

  • ginomari

    22 Novembre 2012 - 18:06

    Quando capirete che non è il caso di cambiare casacca, ma di dare fuoco alla casacca con tutto il pregevole contenuto di ONOREVOLI ??

    Report

    Rispondi

  • giannibrizzi

    22 Novembre 2012 - 14:02

    E se fosse una strategia del Cavaliere?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media