Cerca

Le mosse del Cav

Forza Italia, Pdl, ex An
Silvio spacca il partito
per farne tre nuovi

L’ex premier pensa a una federazione: lui guiderebbe i fedelissimi capitanati da Verdini. Ma tutto dipenderà dalla legge elettorale
12
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

L’ex premier pensa a una federazione: lui guiderebbe i fedelissimi capitanati da Verdini. Ma tutto dipenderà dalla legge elettorale

 

"«Sarà il partito dei migliori», continua a ripetere Silvio Berlusconi a chi gli chiede lumi sulle sue intenzioni. Una lista «formata da tutte persone nuove ed estranee alla politica», con un minimo travaso dai gruppi parlamentari del Pdl: «Sarà il benvenuto solo chi lo merita e chi ha dimostrato fedeltà». Un discorso che crea apprensione nel partito azzurro. Chi sono gli eletti? Chi sono gli esclusi? Girano liste nere che il Cavaliere ieri si è affrettato a smentire. In particolare l’ex premier ha avuto una lunga conversazione telefonica con il capogruppo alla Camera Fabrizio Cicchitto, amareggiato per aver letto il suo nome nell’elenco dei pensionandi. Però i conti sono presto fatti: se le cose vanno bene, Berlusconi porterà in Parlamento meno della metà dei suoi attuali deputati e senatori. E se buona parte della nuova classe dirigente berlusconiana sarà composta da esordienti, la selezione degli uscenti sarà, giocoforza, ancora più cruenta", spiega Salvatore Dama su Libero di mercoledì 28 novembre. Berlusconi, in questo momento, ha uno schema che prevede tre partiti: Forza Italia, Pdl ed ex An. Silvio spacchetta il partito per farne tre nuovi. L'ex premier, insomma, pensa a una federazione: lui guiderebbe i fedelissimi, capitanati da Verdini (ma i figli lo frenano). Tutto, però, dipenderà dalla legge l'elettorale.

Leggi l'approfondimento su Libero di mercoledì 27 novembre

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • feltroni ve le suona ancora

    28 Novembre 2012 - 17:05

    Una lista capitanata da Verdini (il più indagato, corrotto e losco del PDL) e composta solo da fedelissimi (più fedeli di quelli che in Parlameno hanno votato che Ruby fosse la nipote di Mubarak, ci sono solo quelli della 'ndrangheta). E poi lui, il miglior boss della storia della malavita da 150 anni...

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    28 Novembre 2012 - 16:04

    Sembra che questa speranza sia esclusivo appannaggio degli elettori del csx. Purtroppo i berlusconiani duri e puri non sono abituati ad avere qualche pensiero autonomo, devono attendere che il capo dica loro cosa devono dire. In questo momento non sanno cosa pensare: meglio salvare il PdL, meglio spacchettarlo, viva le primarie, abbasso le primarie... Certo sono di "bocca buona", accettano ossequiosi ogni giravolta senza fiatare. Ma ci immaginiamo cosa sarebbe successo nell'altro campo se Bersani, a corsa primarie aperta, se ne fosse uscito con un: "Sapete che c'è, queste primarie mi hanno stufato, si cancellano e il candidato premier lo faccio io"?

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    28 Novembre 2012 - 16:04

    Sembra che questa speranza sia esclusivo appannaggio degli elettori del csx. Purtroppo i berlusconiani duri e puri non sono abituati ad avere qualche pensiero autonomo, devono attendere che il capo dica loro cosa devono dire. In questo momento non sanno cosa pensare: meglio salvare il PdL, meglio spacchettarlo, viva le primarie, abbasso le primarie... Certo sono di "bocca buona", accettano ossequiosi ogni giravolta senza fiatare. Ma ci immaginiamo cosa sarebbe successo nell'altro campo se Bersani, a corsa primarie aperta, se ne fosse uscito con un: "Sapete che c'è, queste primarie mi hanno stufato, si cancellano e il candidato premier lo faccio io"?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media