Cerca

La casta non molla

La carica dei mostri Pd:
Bindi, Finocchiaro e Fioroni
ancora in Parlamento

Dieci i dinosauri che presentano la deroga per correre alle primarie. I tre nella fotografia, insieme, fanno un totale da record: quattordici legislature

Finocchiaro, Bindi, Fioroni

Finocchiaro, Bindi, Fioroni

I dinosauri del Pd vanno all'attacco. E il partito si piega, prono. La rottamazione è già finita, i dinosauri restano in Parlamento. La direzione democratica ha infatti approvato le dieci richieste di deroga depositate da parlamentari uscenti che hanno sulle spalle già tre legislature (limite massimo fissato dallo statuto Pd). Tra le quali quelle di Rosy Bindi, Giuseppe Fioroni e Anna Finocchiaro. La Bindi, di legislature in curriculum, ne ha già sei (in Parlamento è entrata per la prima volta nel 1994); Fioroni ne ha tre (prima elezione nel 1996); la Finocchiaro cinque (prima elezione nel 1987). Gli altri nomi di "fuoriquota" che potranno partecipare alle primarie sono quelli di Cesare Marini, Franco Marini, Giorgio Merlo, Giuseppe Lumia, Mauro Agostini, Maria Pia Garavaglia, Gianclaudio Bressa. Meglio candidarli che averli in giro tra un salotto tv e l'altro a spargere fiele sul partito come mine vaganti.

Le quote di Bersani - Il segretario del partito Pier Luigi Bersani avrà una 'quota riservata' del 10 per cento di candidati che saranno esentati dalle primarie. Oltre al 10 per cento di candidati, Bersani scegliera' anche i capilista. Chi non e' parlamentare uscente, per partecipare alle primarie dovra' raccogliere, a quanto si apprende, firme pari al 5 per cento degli iscritti su base provinciale o essere scelta nella rosa a disposizione delle direzioni provinciali riservata a personalita' della societa' civile. Uno dei nodi da sciogliere in direzione riguarda chi ha superato le tre legislature: le deroghe dovrebbero essere votate singolarmente ma, a quanto si apprende, ci sarebbe una pressione dei 'veterani' perche' la direzione voti in blocco il via libera a partecipare alle primarie.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    18 Dicembre 2012 - 14:02

    Dove verrà messo il lanciatore di molotov, apparentato con la parte più nera dell'Africa? Lui che vanta avi e casato da tukul, ha per caso fatto richiesta di proroga? Renzi lo voleva fuori dal parlamento, ma anche dal partito, aveva sicuramente indagato a fondo su questo omino con i baffi, speculatore della classe operaia e sfruttatore di tutto quanto la politica poteva dare. Ricordiamo l'appartamento, gli aerei, le autoblu ecc...

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    18 Dicembre 2012 - 12:12

    Monti e la Fornero passano, la Bindi e la Finocchiaro restano. Queste le scelte del Pd che vuole cambiare la politica, le facce dei politici! Bersani, tira fuori Berlinguer, Marini e siamo ancora nella I Repubblica. Alla faccia delle novità, della rottamazione. C'è proprio da credere alla propaganda comunista!

    Report

    Rispondi

  • tdg43

    18 Dicembre 2012 - 12:12

    ....i soliti "raccomandati"

    Report

    Rispondi

  • Pino1980

    18 Dicembre 2012 - 11:11

    sono rimasti i rottami, di cosa ci meravigliamo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog