Cerca

Effetto boomerang

Grillo ha perso la sua sfida.
Sondaggi in calo e i partiti gli rubano le idee

Parlamentarie Pd, primarie Pd, taglio dello stipendio per i parlaemntari proposto da Berlusconi, rinnovo nelel liste del Pdl, Movimento arancione, Ingroia e De Mangistris. Ecco come Grillo sta perdendo la partita

I grillini sognavano l'entrata trionfale a Roma. Ma nelle ultime settimane stanno gettando via l'occasione: e' finito l'effetto sorpresa
Grillo ha perso la sua sfida.
Sondaggi in calo e i partiti gli rubano le idee

Beppe Grillo deve fare attenzione. L'antipolitica pian piano sta per tornare politica. Il merito è di Beppe. Il Movimento cinque Stelle ha avuto un grande merito in questi mesi. E' stato uno stimolo, una sveglia per la politica arroccata a palazzo e poco disposta a scendere giù dalla poltrona. Ora accade qualcosa. Il Pd fa le primarie. Le vince Pierluigi Bersani e per settimane non si fa altro che parlare di Pd, Pier  e Matteo Renzi. Poi Grillo ingelosito risponde con le parlamentarie. Super flop. Bersani allora si fa le sue di parlamentarie e anche in questo caso la politica si riappropria dell'innovazione grillina. Berlusconi intanto sceglie di scendere in campo e annuncia che riconfermerà nelle liste solo il 10 per cento degli uscenti. Fa di più e annuncia anche di dimezzare lo stipendio dei parlamentari. Grillo frigge e pensa: "Ma come erano i miei cavalli di battaglia, ora cosa dico?". Mentre Grillo pensa cosa dire e spinto da ansia rabbiosa va in video a sgridare e ad epurare Salsi&co, si prepara a scendere in campo un movimento arancione che con De Magistris, ex figlio grillino, raduna un elettorato che ha molti punti in comune con quello che vota Beppe.

Pericolo boomerang -  C'è un problema grosso alle porte del Movimento: la perdita dell'effetto sorpresa. Come in guerra il nemico ha preso le misure e sa cosa fare per arginare il pericolo. I partiti politici non lo fanno con i mezzucci della legge elettorale o con una strategia di palazzo come accusa Grillo. No Beppe sbaglia quando dice questo. I partiti lo stanno facendo fuopri semplicemnte rubandogli le idee. E poichè non è che il movimento ne esprima tante, alla fine il disco è destinato a rompersi. Nei sondaggi Grillo in media, mettendo insieme diversi istituti di rilevazione da Ipso a Swg, da Demos a Emg, è bloccato e tendente al calo cronico.

Fallita la grande scommessa -  E' vero, da qul lontano 4,3 per cento di gennaio 2012 di acqua ne è passata sotto i ponti. Il Movimento è cresciuto raggiungendo vette del 20-21 per cento a giugno scorso. A quel punto scatta davvero l'allarme per tutti i partiti che cominciano rifarsi il look corrodendo l'elettorato di Grillo. Diciamolo chiaramente agli italiani, per la maggior parte, non piace il salto nel vuoto. Il voto per Grillo è un voto di protesta contro i partiti. Ma se questi si danno una regolata l'elettorato, in larga parte anche moderato, è pronto a tornare a casa. Ma Beppe pensava in grande. E quando l'asticella ha toccato il 22 per cento pensava ormai di essere il signore assoluto. Lì è stato l'errore fatale. Pensare di avercela fatta. In Sicilia non c'è stato il boom dei cinque Stelle. Cancelleri è arrivato terzo. Poco per uno che sognava la poltrona di governatore. Poi sono arrivati i diktat, le epurazioni e la dittatura del movimento. La paura è tornata. La Salsi forse andrà per conto proprio e radunerà tutti i grillini che non ci stanno a stare sotto un despota. Così nei sondaggi succede l'imopensabile. In prima istanza la quota del M5S si blocca. Non cresce più. E nelle ultime settimane è addirittura calata. Ora Grillo viaggia su una forbice che va dal 16-al 18 per cento. E' sempre tanto. Ma poco per vincere davvero. Come sognava Beppe. In parlamento "sarà un piacere", dicono i grillini. Lo sarà anche un pochino di più per i partiti tradizionali. Che in zona Cesarini si stanno per salvare. Grazie Beppe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luan

    22 Dicembre 2012 - 16:04

    Beppe sei un eroe anche se somigli a berlusconi di 20 anni fa,solo che tu non hai 4500 miliardi di lire di debiti da risanare entrando in politica.

    Report

    Rispondi

  • puffin

    19 Dicembre 2012 - 10:10

    Ci vediamo in parlamento, sarà un piacere!!!! Ricordatevi, insospettabili grillini crescono in ogni angolo di ogni città... è un virus...

    Report

    Rispondi

  • eovero

    18 Dicembre 2012 - 19:07

    televisioni e giornali vogliono farci vedere il lato peggiore di Grillo e movimento, tenendoci nascosto il lato buono...la stessa cosa la stanno facendo alla Lega..

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    18 Dicembre 2012 - 19:07

    E' tutto un fantasticare di presunte vittorie..Tutti si scaldano, si arruffano,..si sbrodano..Ma..per andare dove?!!..Credono che ci sia ancora trippa per gatti..e fingono di sapere che ci siano ancora spazi di manovra per le loro consuete boiate pazzesche..La pacchia è finita!!..Cari cialtroncelli, buffoni all'amatriciana..Di destra, di centro, di sinistra comunistoide..Ormai la bella frittata l'avete fatta!!..Ora inizierà il bello..Purtroppo..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog