Cerca

Le liste democratiche

Kyenge promossa, D'Alema rottamato
I volti Pd per le Europee

Kyenge e D'Alema

L'ufficializzazione ci sarà solo il 3 aprile, quando la direzione del partito metterà la firma. Ma le liste, quelle dei democratici candidati alle Europee, sono già state compilate. O meglio sono state depurate di tutti quei nomi che a Matteo Renzi proprio non vanno giù. E così, secondo le anticipazioni di Repubblica, si conferma l'opera rottamatrice del premier che, nonostante il riavvicinamento, ha detto "no" a Massimo D'Alema. Ma non solo. Non saranno ricandidati Vittorio Prodi, Luigi Berlinguer e Rita Borsellino. Al loro posto, con l'obiettivo di fare da traino politico con i loro volti nuovi, ci saranno Cecile Kyenge, Lucia Annibali l'avvocato sfregiata dall'acido dall'ex fidanzato e insignita dall'onorificenza dal presidente della Repubblica, Stefano Boeri, Mercedes Bresso, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, Renato Soru.

Su Sergio Cofferati, l’ex segretario Cgil campione di preferenze alle europee del 2009, è invece in corso un braccio di ferro tra il Pd lombardo e quello ligure. I dem della Lombardia non lo vogliono capolista del Nord ovest. Repubblica fa anche i nomi di Alessandra Moretti e di Flavio Zanonato. Al Sud capolista sarà Michele Emiliano, il sindaco uscente di Bari. E c’è il “caso” Pittella. Gianni Pittella ha bisogna di una deroga per ricandidarsi, è stato uno dei vice presidenti dell’europarlamento e nell’incontro con Renzi a Palazzo Chigi ha avuto garanzie di riconferma.

In attesa delle liste Renzi è pronto a rimettere mano alla segreteria: venerdì prossimo verrà affidato a Lorenzo Guerini il coordinamento, mentre Debora Serracchiani potrebbe essere vice segretario, non semplice “speaker”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • varini

    26 Aprile 2014 - 11:11

    i riciclati del governo-fumo letta ? la kyenge spendacciona e figlia della turco-napolitano e l'ex (x fortuna) ministro veneto zanonato quello che non sapeva niente del caso Electrolux . Dopo i disastri fatti alla luce del sole vengono premiati dal primo partito in italia , assurdo.........Petrolini diceva : er popolo ,a forza di dire che sei bravo anche se non fai niente sei sempre bravo .

    Report

    Rispondi

  • dulbecco2

    11 Aprile 2014 - 21:09

    sono schifata da qs scelta e da qs viscida persana,, hanno ragione secessione

    Report

    Rispondi

  • CesareTopoi

    24 Marzo 2014 - 04:04

    Sarei felicissimo ed auspico l'elezione della congolese Cecile Kyenge in modo da essere giustamente rappresentati in Europa. La situazione italiana e' tale e quale ad un qualsiasi paese africano. Pensiamo forse di avere una giustizia migliore che in senegal o in togo? la burograzia italiana puo' forse essere considerata migliore di quella keniota? Non credo proprio, quindi, ben venga Cecile!

    Report

    Rispondi

  • brunospada

    24 Marzo 2014 - 02:02

    ancora con sta'kyenghe che per gli italiani non ha fatto che danni , vedremo se costerà voti a renzi speriamo di sssssssssi'.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog