Cerca

a volte ritornano

La Fornero dice addio alla politica. Anzi no, vuole il ministero per le pari opportunità

Dopo il dicastero del lavoro, Elsa pensa già al futuro. Torna a fare la professoressa ma sogna un altro incarico: "Pronta a servire il paese"

Docente a metà. La Fornero torna all'università di Torino ma chiede un altro posto a Roma
Elsa Fornero

Elsa Fornero

Elsa Fornero fa un passo indietro e quattro avanti. Dopo aver annunciato di non volersi candidare torna a fare la Professoressa all facoltà di Economia dell'università di Torino. E fin qui sembra che Elsa voglia farsi da parte ma attenzione a cosa dice: "Torno all'insegnamento, ma sono sempre disponibile a servire il paese, servire il paese con la stessa disponibilità dimostrata in questi mesi. Magari ruoli legati al tema delle pari opportunità". Insomma fa un appello. Vuole il ministero per le pari opportunità. Più chiaro di così? Dopo i disastri al ministero del lavoro e con le pensioni ora pensa già ad un altro incarico fingendo di mollare la politica. Sulle elezioni alle porte è chiara: "Comunque vadano le cose - dice - c'è un'agenda Monti. E qualsiasi scelta di Monti sarà dettata dalla stella polare dell'Europa". Ora che torna ai suoi studi attacca frontalemnete i sindacati che tanto l'hanno criticata: Mi hanno delusa. Le parti sociali - afferma - sono state per me fonte di delusione per la loro resistenza al cambiamento, per il loro arroccamento a difesa di posizioni che ancora reggono ma che non hanno futuro".

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vigar

    11 Gennaio 2013 - 15:03

    ANCORAAAAA! Ma Basta.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    11 Gennaio 2013 - 15:03

    Basta per carità, se tutti quelli che la cara Fornero ha rovinato con la sua superficialità di tecnica, penso che sarebbe già appesa per gli alluci in pubblica piazza. E' meglio per Lei che le "cazzate" che spara quando apre la bocca se le tenga nel suo stretto cerchio famigliare di persone a suo dire no choosy.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    11 Gennaio 2013 - 14:02

    E' da notare che, se la riforma dell'art. 18 fosse stata portata in porto così come era stata pensata e voluta dal governo, ora noi avremo una disoccupazione ancora più alta con cinquantenni e moltisime donne, già licenziate su due piedi! Pari opportunità? Ma per favore!

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    11 Gennaio 2013 - 11:11

    Oddio combinerà qualche danno anche lì? Farà una legge scordandosi di qualcuno e inguaiandolo o roba simile? Ma crede che l'esperienza e la competenza necessaria a un ministero si formi facendo il ministro?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog