Cerca

Un altro flop

Riforma della Scuola, slitta il dossier: troppi impegni

Riforma della Scuola, slitta il dossier: troppi impegni

Nuovo flop per Matteo Renzi: dopo gli annunci, slitta il dossier scuola, che non sarà all'ordine del giorno del CdM di venerdì 29 agosto. La decisione, comunicata solo dopo diverse ore, è stata presa dal premier dopo l'incontro nella serata di venerdì al Quirinale, con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Troppi gli argomenti in programma per potersi "permettere" anche la riforma della scuola: tra giustizia e Sblocca Italia, insomma, il calendario è già satollo. Inoltre, per ora, nonostante i proclama non ci sono pronti né disegni di legge né decreti per riformare la scuola (e per i finanziamenti alla riforma sarà necessario attendere la legge di Stabilità del prossimo autunno). Inoltre, spiegano fonti di Palazzo Chigi, le misure non potrebbero entrare in vigore prima dell'inizio dell'anno scolastico, che cade soltanto tra pochi giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nat1944

    30 Agosto 2014 - 09:09

    .........parole, non sono altro che parole di questi nostri Governanti che continuano a dire "faremo" ma alla fine il risultato è sempre lo stesso: fanno un bel niente!!!! I vecchi politici Italiani, votati dal popolo e non nominati, pur avendo commessi molti errori erano considerati e molto rispettati non solo in Europa, ma nel mondo e l'Italia era la terza potenza mondiale!! Oggi solo parole!!

    Report

    Rispondi

  • noinciucio

    29 Agosto 2014 - 14:02

    Ma costui è la stessa persona che appena nominato presidente del consiglio (volutamente minuscolo poichè non democraticamente eletto) aveva promesso che avrebbe fatto una riforma al mese o è un sosia? Forse però ho capito la ragione dell'impasse, sta aspettando Remo! Infatti dice fa-Remo, fa-Remo, ma se Remo non arriva non si fa nulla!!!

    Report

    Rispondi

  • noinciucio

    29 Agosto 2014 - 13:01

    Ma costui è la stessa persona che appena nominato presidente del consiglio (volutamente minuscolo poichè non democraticamente eletto) aveva promesso che avrebbe fatto una riforma al mese o è un sosia? Forse però ho capito la ragione dell'impasse, sta aspettando Remo! Infatti dice fa-Remo, fa-Remo, ma se Remo non arriva non si fa nulla!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    29 Agosto 2014 - 12:12

    Era solo un annuncio? E perché le altre riforme, sempre annunciate con gran clamore, ma mai nemmeno abbozzate cosa sono? Quand'è che si potrà accostare la parola fallimento all'azione del governo senza che la solita pecorella rossa venga qui a belare la sua fedeltà al venditore di pentole accusandoci di essere "ridicoli"? Cosa deve succedere ancora per far capire a tutti che Renzi è solo un Bluff?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog