Cerca

Lavori in corso

Forza Italia, Silvio Berlusconi vuole azzerare i vertici e rifondare il partito

Silvio Berlusconi

Questa nuova Forza Italia, Silvio Berlusconi, l'ha fortemente voluta ma sin dal principio non l'ha mai troppo amata. Le divisioni e le battaglie interne lo hanno amareggiato. Ed è in questo contesto che il Cavaliere starebbe meditando a un progetto rivoluzionario, di cui dà conto Repubblica. Una "sorpresa per la quale dovrete pazientare ancora un po'", anticipata ai coordinatori regionali e ai vertici del partito. Vertici che ora tremano. Berlusconi avrebbe detto ai suoi fidatissimi: "Voglio azzerare tutto, ma questa volta per davvero". Rifondare ancora il partito, insomma, e tornare all'agognato spirito del '94. Cancellando l'attuale classe dirigente, facendo poche eccezioni.

Un giudice a Strasburgo - "Sto già completando la scelta dei curriculum di giovani volti", ha raccontato il leader in Forza Italia. Curriculum in gran parte portati dall'ex sindaco rottamatore di Pavia Alessandro Cattaneo. Insomma, Berlusconi si prepara a tornare in campo a tutto tondo: "Tornerò a fare il presidente a tempo pieno di Forza Italia e il leader del centrodestra, così come sono tornato a fare il presidente del Milan con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti". Il Cav è smanioso, attende con ansia la pronuncia della Corte di Strasburgo che potrebbe cancellare l'interdizione e riconsegnargli la piena agibilità politica. Eppure il voto non è sui radar: "Non si andrà a breve alle elezioni. L'ho detto anche a Renzi, siamo persone responsabili, pronte a dare una mano se occorre".

Riavvicinamenti - Berlusconi punta a riprendersi tutto, il partito, azzerandolo, ma anche la coalizione. Non a caso, nelle ultime ore, hanno preso a circolare delle indiscrezioni su una possibile fuoriuscita di quasi-ex alfaniani da Ncd: nove senatori, capeggiati da Renato Schifani, sarebbero pronti a tornare in Forza Italia. E in questo contesto si inseriscono anche le manovre di riavvicinamento alla Lega Nord di Matteo Salvini: la prossima settimana Berlusconi incontrerà il leader del Carrocci. L'obiettivo a breve termine è quello di sbloccare la partita per le nomine di Consulta e Csm. Quello a medio termine sono le alleanze per le regionali. Poi, ancora più in là, la speranza è di ricomporre una grossa coalizione in grado di giocarsela alle urne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ennmai

    ennmai

    21 Settembre 2014 - 10:10

    Berlusconi non mi piace più: come "euroscettico" pare voglia VIGLIACCAMENTE tenere il piede in due scarpe e i vigliacchi non mi piacciono. Abbia il coraggio: Euro SI o Euro NO. Comunque perderà parecchi consensi di quelli noti, ma probabilmente recupererà la metà di quelli che non sono andati alle urne. Cioè perderà l' 8%, ma recupererà il 13%. Oltre ad avere alleati sicuri (di qua o di là).

    Report

    Rispondi

  • gionathanleccese

    20 Settembre 2014 - 23:11

    Chiacchiere! Per ripartire e rifondare le mele non vanno prese nel cesto della frutta, ma sull'albero.

    Report

    Rispondi

  • jahier riccardo

    20 Settembre 2014 - 14:02

    Una cosa è certa se si mette con Alfano dimentichi i suoi vecchi elettori ./ e chiuda le porte all'INVASIONE come fa Matteo Salvini è l'unica cosa saggia da fare se vuole ricuperare suoi vecchi VOTI

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    20 Settembre 2014 - 10:10

    dove sono i ciannodry, piccione, unghia, carretto del barone, alvit, il fosco del borgo, blues188, tigrin, bisnonna, tubini e consorte, jack1, alpino, raucher, pasquino, afadri, pinet47, poldo12, antikomunista10 (anche se lui è inutile), violacea, vin43, i meloni, Leonhardo, maxgarbo, Ortensia, Rocambole, Asvedommia, Parigiocara, montone, Dbell56, 65321, Futuro, toby-bau, Sarda...? Evaporati?

    Report

    Rispondi

    • Devid72

      21 Settembre 2014 - 04:04

      Fatti una vita reale!!!!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog