Cerca

L'intevista

"Una bomba atomica alle nostre porte", l'amara profezia di Casini

"Una bomba atomica alle nostre porte", l'amara profezia di Casini

Non ha dubbi Pier Ferdinando Casini:  “Per l’Italia il trasferimento in Libia del Califfato sarebbe come avere una bomba atomica innescata a pochi chilometri da casa”. Il presidente della Commissione Esteri del Senato e docente di Geopolitica all’Università Lumsa di Roma, in un’intervista al Giorno spiega come il rischio che lo Stato islamico si trasferisca in Siria è concreto. “La concezione statuale dell’isis non si basa sul territorioo ma su dove si trovano i suoi adepti. La Libia è un territorio vergine cosa c’è di meglio che trasferirsi  in uno Stato dove non ci sono pressioni internazionali?”.

Le conseguenze -   E secondo Casini le ripercussioni sull’Italia ci sarebbero eccome.  Ed è per questo  motivo – spiega Casini  - che le forze internazionali stanno  lavorando in  queste ore per un governo stabile. Dice: “Abbiamo bisogno di restituire a Tripoli un minimo stabilità per stringere accordi efficaci. Tutto questo richiede uno sforzo da parte della comunità internazione e l’Italia deve esser ein prima fila”.  E poi la ricetta per fermare i jihadisti: “Dobbiamo stroncare le fonti di finanziamento “.  Casini fa riferimento al petrolio, al traffico di reperti archeologici e di droga”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    05 Dicembre 2015 - 12:12

    Strano. Salvini non è una potenza ma è anche lui nemico dell'Italia, fautore della Padania Padania, Padania e fiaschi de vin Bon Dieu, sauve nous de Salvini, (o Sauvin)

    Report

    Rispondi

  • fiorgio

    02 Dicembre 2015 - 22:10

    Casini si è stata una bomba atomica nel Centrodestra, assieme all'amico di merende Fini, che hanno bloccato tutte le riforme, volute da Berlusconi e dalla Lega, questi 2 traditori chi se li dimentica!!!!!! Speriamo che Casini faccia in fretta la fine di Fini.

    Report

    Rispondi

  • filder

    01 Dicembre 2015 - 15:03

    Ma il matusalemme politico è ancora attivo in politica? Lo credevo oramai rottamato, ma come si vede per i politici la speranza è l'ultima a morire.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    01 Dicembre 2015 - 14:02

    A questo deleterio elemento non affiderei nemmeno il mio cane pe portarlo a pisciare fuori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog