Cerca

La mozione

L'attacco in aula contro la Boschi. Arriva la sfiducia: la sua reazione

L'attacco in aula contro la Boschi. Arriva la sfiducia: la sua reazione

Arriva in Parlamento lo scontro politico sul crac banche. Il Movimento Cinquestelle ha presentato nel pomeriggio una mozione di sfiducia contro il ministro della Riforme Maria Elena Boschi, accusata di essere in conflitto di interesse per il coinvolgimento del padre e del fratello nel commissariamento della Banca Etruria e il successivo salvataggio da parte del governo: "Il Ministro Boschi - hanno scritto i grillini nel documento - ha dichiarato che i genitori ed i fratelli non hanno prestato il consenso alla pubblicazione sul sito del Governo dei dati inerenti alla loro situazione patrimoniale, ad onta del principio generale di trasparenza". Nella mozione, pubblicata da Beppe Grillo sul suo profilo Twitter, si legge: "I fatti citati e la loro concatenazione temporale gettano un’ombra sul ministro e la sua funzione istituzionale con riguardo alla cura ed alla salvaguardia degli interessi pubblici, del principio generale di assoluta imparzialità, nonchè della necessità di tutelare il risparmio in tutte le sue forme, come espressamente previsto dall’articolo 47 della nostra Costituzione al momento vigente; anche il solo sospetto che, attraverso la sua funzione di governo, il ministro Boschi abbia potuto interagire ovvero influenzare l’intera compagine governativa al fine di perseguire interessi personali e familiari, non ne consente la permanenza nel prosieguo dell’incarico per tali motivi, visto l’articolo 94 della Costituzione, visto l’articolo 115 del Regolamento della Camera dei deputati, esprime la propria sfiducia al ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, e lo impegna a rassegnare immediatamente le proprie dimissioni". A stretto giro ha risposto anche la Boschi: "Discuteremo in Aula, voteremo e poi vedremo chi ha la maggioranza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    15 Dicembre 2015 - 09:09

    Cosa cazzo centra la Boschi e suo padre,. Quelli dei 5 stelle sono veramente dei ragazzini superficiali ed ignoranti, Non sanno come funziona una banca e le responsabilita' della banca. Io non credo che non siano stati avvisati del rischio , ma qualcuno pensava di fare soldoni senza rischio , quelle persone sono delle sfigate ignoranti a cui non darei in mano un centesimo.

    Report

    Rispondi

    • giolop

      15 Dicembre 2015 - 09:09

      Abiti su questa terra? Il conflitto di interesse è evidente. Prendere posizioni quando sei azionista e la tua famiglia ci sta dentro fino al collo é avere un conflitto d'interesse. Le banche come funzionano? Hanno delle regole e - spesso - se ne fregano. Per questo hanno messo Bankitalia a vigilare. A volte, però, non lo fa in maniera adeguata. Soprattutto quando gli a.d. delle banche partecipano ai consigli di amministrazione di BI. Infine, è vero qualcuno sperava di far soldoni ma molti sono stati truffati, ignari delle possibili conseguenze. Qui, non c'entra la politica ma Il gran problema è che nessuno va in galera.

      Report

      Rispondi

  • lucadagenova

    15 Dicembre 2015 - 09:09

    avra' sicuramente la maggioranza ma cio' non toglie il fatto che sia coinvolta sono tutti complici suoi..

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    15 Dicembre 2015 - 08:08

    la madonna come l'hanno nominata , mi sembra molto arrogante , non fu cosi' per Lupi per molto meno in quanto il regalo fu ricevuto non da lui , ma dal figlio ed era un orologio , non milioni . torna casa al tuo paesello e riposati .

    Report

    Rispondi

  • gianbus52

    15 Dicembre 2015 - 04:04

    La sfiducia non solo alla Boschi ma anche a renzi visto che entrambi hanno salvato le loro famiglie tutti e due hanno fatto conflitto di interessi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog