Cerca

Prese di posizione

Franceschini azzanna, "una roba incomprensibile": il ministro attacca il governo

Dario Franceschini

Dario Franceschini contro apre un fronte al governo: tutta colpa della (umiliante) decisione di "censurare" l'arte in occasione della visita del premier iraniano Hassan Rohani. "Io penso che ci sarebbero stati facilmente altri modi per non andare contro la sensibilità di un ospite straniero così importante senza questa incomprensibile scelta di coprire le statue". Per Franceschini, dunque, quella di coprire le statue è stata una "scelta incomprensibile". Il ministro della Cultura dice la sua, senza troppi peli sulla lingua, rispondendo ai cronisti che lo incalzavano proprio sulla vicenda elle statue dei musei Capitolini. Parlando fuori dal Colosseo, subito dopo la visita di Rohani, Franceschini ha aggiunto: "Né il sottoscritto né il presidente del Consiglio erano stati informati di quella scelta di coprire le statue", conclude nel tentativo di "scagionare" il premier, principale bersaglio delle polemiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • albettone

    01 Febbraio 2016 - 22:10

    Incomprensibile come è incomprensibile che lei sig Franceschini sia stato nominato ministro

    Report

    Rispondi

  • solitario48

    29 Gennaio 2016 - 12:12

    minimizzare,compagni,minimizzare e tirare avanti sempre e comunque..e guai a chi si azzarda a lasciare la poltrona....penso che Andreotti era il solo ad avere la schiena curva mentre di questi tempi occorrerebbe comprare qualche migliaio di raddrizza-schiena.. e volevamo ringiovanire la nostra classe dirigente....quanta amarezza provo

    Report

    Rispondi

blog