Cerca

Rapporto compromesso

La ferocia del Cav contro la Meloni. La minaccia: cosa le ha promesso

Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni

Nella corsa a sindaco di Roma, soprattutto in un centrodestra frammentato e perennemente sull'orlo di una crisi di nervi, è tutto è ancora possibile. E così, in un contesto a tratti indecifrabile, si intensificano le voci secondo le quali Guido Bertolaso potrebbe rinunciare alla corsa: in quel caso, ad ora, l'ipotesi più accreditata è che Silvio Berlusconi e Forza Italia convergano su Alfio Marchini. Non Giorgia Meloni, dunque, la cui candidatura (spalleggiata da Matteo Salvini) è stata vissuta dal Cav come un vero e proprio sfregio.

E infatti, almeno secondo il quotidiano Il Tempo, il leader azzurro, parlando con i suoi collaboratori, avrebbe speso parole durissime nei confronti della Meloni: "Questa lezione, Giorgia, la ricorderà per molto tempo. Non si possono siglare coalizioni, scegliere i candidati e poi dare forfait e il ragionamento vale anche per Matteo Salvini". Insomma, Berlusconi gliela farà pagare: a Giorgia e anche a Matteo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andymaga

    14 Aprile 2016 - 12:12

    Ma ancora non ti sei stufato? Berlusconi, pensa di proteggerti dai guai che combini, e lascia stare la politica che non è più per te, dopo le str....te che hai fatto dal 2011 ad oggi

    Report

    Rispondi

  • luigin54

    14 Aprile 2016 - 08:08

    caro vecchio RINCITRULLITO il Viagra ormai ti ha bruciato il cervello bacato che avevi, ritirati in silenzio e non far + parlare di te che è meglio.

    Report

    Rispondi

  • ruffenuff

    14 Aprile 2016 - 06:06

    Ridicolo..

    Report

    Rispondi

  • demaso

    13 Aprile 2016 - 19:07

    ..ma ancora dobbiamo sorbirci berlusconi? Ha avuto al sua concreta possibilità e non l'ha saputa (o voluta) sfruttare ha preferito avere accordi con renzi inbece di seguire quello che agli italiani aveva promesso, insomma lo sbaglio e il tradimento è stato grosso e ancora non se ne va, allora lo mandiamo a casa definiotivamente noi italiani. Basta con berlusconi!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog