Cerca

Mano tesa o trappolone?

Berlusconi, pronta una lettera a Bersani per l'intesa Pdl-Pd

Berlusconi, pronta una lettera a Bersani per l'intesa Pdl-Pd

L'intesa tra Pd e Pdl passerebbe per una lettera. Scritta di proprio pugno da Silvio Berlusconi e indirizzata al segretario democratico Pierluigi Bersani. A rivelarlo, citando fonti vicine al Cavaliere, è il sito Europaquotidiano.it, organo di stampa ufficiale proprio del principale partito del centrosinistra uscito "vincitore ma senza numeri per governare" dalle ultime elezioni politiche. Una impasse da cui si potrebbe uscire forse solo con un governissimo. Idea respinta con sdegno (per ora) sia da Bersani nel suo primo discorso ufficiale sia dal segretario azzurro Angelino Alfano.

Riforme da fare insieme - Lo scenario, nel suo caotico procedere, avrebbe comunque dei segnali chiari. Le avances democratiche al Movimento 5 Stelle non avranno un futuro, e tornare subito al voto sarebbe un suicidio puro per tutti i partiti politici italiani, che consegnerebbero a Beppe Grillo un'altra larga fetta di elettori indecisi o delusi. La parola-chiave sarebbe, a Palazzzo Grazioli, il "senso di responsabilità" per approvare un pacchetto di riforme istituzionali (per esempio, il taglio del numero dei parlamentari o la riduzione dei costi della politica, temi già citati da Alfano) e, naturalmente, la riforma della legge elettorale (che salvo sorprese andrà nella direzione di un rafforzamento del bipolarismo per tagliar fuori ali estreme mine vaganti a 5 Stelle). Come riporta Libero in edicola oggi, mercoledì 27 febbraio, ai sui fedelissimi Berlusconi ha confidato: "Tranquilli, sarà Bersani a venire a cercarmi". Ma sono schermaglie strategiche, e tutto potrebbe cambiare all'improvviso. oggi, mercoledì 27 febbraio, Berlusconi farà un videomessaggio con un nuovo appello al senso di responsabilita. 

Il piano - Silvio Berlusconi, partendo dal presupposto che Napolitano non avallerebbe un governo democratici e grillini, punterebbe a proporre a Bersani di chiedere insieme la conferma del Presidente della Repubblica, anche se Re Giorgio ha più volte ripetuto che non intende restare al Colle. Dopo le elezioni lo scenario è cambiato e, quindi, si potrebbe chiedere   è questa l'idea del Cavaliere - di chiedere al segretario la riconferma anche solo per uno due anni, il tempo necessario per "realizzare le riforme prima di tornare alle urne". Berlusconi pensa che Bersani possa accettare quest'offerta. Se Napolitano resta al Colle, per Belrusconi potrebbe aprirsi la strada della presidenza del Senato. Ma la diplomazia di Villa San Martino è già al lavoro e ha ovviamente messo in conto che il Pd possa non votare il Cavaliere alla presidenza della seconda carica dello Stato ma comunque nel piano di Silvio quella potrebbe essere una poltrona su cui può sedere un azzurro. 

Rivoluzione azzurra Berlusconi è uscito rafforzato da queste elezioni e ha intenzione (annunciata più volte) di rinnovare il partito, di svecchiarlo: volti giovani e, possibilmente, femminili. In quest'ottica Mara Carfagna acquista quota per la guida del gruppo Pdl alla Camera dei deputati, Mariastella Gelmini per il ruolo di coordinatrice del Pdl che si è liberato dopo l'addio di Ignazio La Russa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Arsenio65

    28 Febbraio 2013 - 03:03

    Invece di continuare a chiacchierare inutilmente, sentiamo quali sarebbero queste riforme salva Italia. DITELO! Con Monti son stati tagli e tasse che voi avete appoggiato fino alla fine, ora DITE agli Italiani quali sono le riforme prima ancora di parlare di maggioranze. Proponete cose che non siano restituzione IMU e compagnia bella, quelle non creano lavoro e non risanano un paese. SCRIVETE le PROPOSTE e parliamo di quelle invece di giaguari da smacchiare.Qualcuno di voi sa quali siano le famose riforme?

    Report

    Rispondi

  • Arsenio65

    28 Febbraio 2013 - 02:02

    Ma quando la smetterete di fare previsioni? Parlate di riforme da 20 anni. Non ne avete azzeccata una. Sembra che queste coalizioni (destra e sinistra) siano nuove di zecca, ma siete gli stessi che han governato finora (destra e sinistra) Ora avete trovato la formula vincente? Quando arrivò Monti dicevate "bisogna salvare l'Italia", "lo facciamo per il nostro paese"... ora dite le stesse cose, ma sepolti nella cacca ci siamo sempre solo noi. Si è incantato il disco? Andatevene a casa(con le buone).

    Report

    Rispondi

  • libero42

    27 Febbraio 2013 - 18:06

    Guarda la lista degli eletti, anzi, imposti del PDL. C'avete Scilipoti e Razzi, oltre a una serie infinita di condannati, indagati, inquisiti e prescritti. Mi sa che la parte sana del PDl se n'è andata disgustata. P.s. Vi credevo tutti in fila ad Arcore a farvi restituire l'IMU che Silvio aveva promesso di rimborsare di tasca sua. Bidonati?

    Report

    Rispondi

  • James Baker

    27 Febbraio 2013 - 17:05

    Se hai tempo, rileggi attentamente i miei post e comincia "" a sorridere "". Ti farà bene al fegato ed al cervello. (il tempo di scherzare é bello quando é corto ... altrimenti diventa un tormentone a non finire.) Con simpatia -james baker-.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog