Cerca

Colle: la partita è ancora aperta

Quirinale, colpo di coda di Pdl e Monti: Cancellieri al Colle

Annamaria Cancellieri

Il nome del candidato del Pd al Quirinale è di quelli che più divisivo non si può: Romano Prodi. E di fatti, Pdl, Lega, Scelta Civica e, almeno alla terza votazione, M5s non lo voteranno. Il centrodestra e i montiani non stanno di certo a guardare e si tentano il colpo di coda, candidando al Colle un personalità di spessore, uno dei migliori ministri del governo tecnico di Monti, stimata da tutto l'arco costituzionale: Anna Maria Cancellieri

Pdl pronto a votarla - Lo ha proposto Monti, ma è un'ipotesi su cui sarebbe pronto a convergere anche il Pdl, come spiega  Maurizio Gasparri: "Ieri c'è stato un incontro tra Scelta civica e Pdl e ci è stato proposto di convergere sulla Cancellieri ed è una valutazione che faremo più tardi", ha spiegato. Una scelta che secondo il senatore del Pdl servirebbe, in prospettiva, "ad aprire un dialogo con un'area alternativa alla sinistra".

La sfida al Pd - Starà poi al Pd spiegare agli italiani il perché si è preferito puntare su Romano Prodi, un residuo della Prima Repubblica, leader dell'antiberlusconismo per due decenni e quindi non di certo il presidente della pacificazione nazionale così tanto evocato e di cui avremmo bisogno. Non era il Pd a volere un presidente fuori dalle logiche partitiche, lontana dai poteri forti, magari donna, nel nome del rinnovamento? Bene, ora ce l'hanno: si chiama Anna Maria Cancellieri. Riuscirà il Pd a resistere alla fortissima tentazione di occupare militarmente, come al solito, tutte le cariche istituzionali disponibili. Sono aperte le scommesse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberopensiero77

    20 Aprile 2013 - 11:11

    Io capisco che la Cancellieri possa riscuotere consensi nel centro-destra: onesta (anche se sembra che abbia molto raccomandato il figlio), fuori dai partiti e ancora attiva malgrado l'età (69 anni, era già in pensione prima di essere chiamata a fare il Ministro dell'interno). Ma ragioniamo meglio. Si tratta di un prefetto, prima di far parte del Governo Monti non ha mai fatto politica, ha un curriculum da burocrate, non ha rapporto con la gente, non ha mai avuto incarichi internazionali, quando parla a malapena la si capisce ... Voi ce la vedete la Cancellieri andare a parlare con la Merkel o con Obama? Dovrà portarsi il traduttore dietro ... Insomma, possibile che l'Italia debba essere "commissariata" da una Prefetta, il mondo politico non è capace di esprimere un politico all'altezza super partes? Eppure lo stesso Monti, qualche tempo fa, aveva fatto il nome della Bonino, che è molto più adatta al ruolo di PdR. Chissà perchè poi ha proposto la Cancellieri.

    Report

    Rispondi

  • carloaristide

    20 Aprile 2013 - 10:10

    Vuol cavalcare ancora l'onda, non vuol perdere quel suo prestigio di interlocutore.E' opportuno che si metta in disparte per non creare altri guai.

    Report

    Rispondi

  • carloaristide

    20 Aprile 2013 - 10:10

    Vuol cavalcare ancora l'onda, non vuol perdere quel suo prestigio di interlocutore.E' opportuno che si metta in disparte per non creare altri guai.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    19 Aprile 2013 - 17:05

    Trolleados, di nuovo qui a dire cretinate ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog