Cerca

Disfatta ballottaggi

Pdl, perde in tutti i capoluoghi, gli azzurri: "Senza Silvio in campo, ko"

Silvio Berlusconi visto da Benny

Una sconfitta sonora per il Pdl. E poco confortano le riflessioni sul calo dell'affluenza, il dato che è uscito dalle urne è univoco: il Pdl ha perso tutti i capoluoghi. E ora gli azzurri si leccano le ferite, ma soprattutto si apre una riflessione all'interno del partito, una riflessione che tira fortemente in ballo Silvio Berlusconi. In molti, fedelissimi del Cav, ripetono che quando il Cavaliere non scende in campo la sconfitta è sonora (No Silvio, no party" è il titolo di apertura de Il Giornale oggi martedì 11 gigno). Da Maristella Gelmini a Daniela Santanché, lo stesso Berlusconi il giorno dopo il il primo turno ha detto "senza di me è un disastro".

Secondo voi, perché il centrodestra ha perso? Vota il sondaggio

Limiti e prospettive -  In realtà dietro questa giustificazione (a cui perfino Silvio crede poco) si nasconde un'altra verità. Ed è quella di cui dà conto il direttore di Libero Maurizio Belpietro nel suo editoriale in edicola oggi: il Cavaliere non ha avviato un serio ricambio della classe dirigente locale. "Troppi capetti hanno fatto fortuna grazie a lui e adesso nascondendosi dietro di lui, impediscono che si cambi e quel che è peggio che li si cambi. La botta è così forte che sarà impossibile fare finta di niente. Perdere tutto forse aiuterà a fare qualcosa", scrive Belpietro. Forse si rimetterà mano al partito dando vita a quel restyling di cui il cavaliere ha parlato con Denis Verdini, Daniela Santanché e Daniele Capezzone durante i loro inocontri in Sardegna. Certo è che il Pdl ha pagato l'incapacità di individuare e far crescere una nuova classe dirigente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stonefree

    11 Giugno 2013 - 20:08

    Senon ci sono persone che possono fare le veci in sua assenza siamo messi male berlusconi purtroppo non è eterno se alle spalle non ci sono sostituti validi mi dispiace andate via il pdl non puo'restare indietro agli altriprima viene criticato da quelli stessi che oggi riconoscono che senza lui non si vince.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    11 Giugno 2013 - 15:03

    coi loro alleati Alfano, Lupi, Burlesque e via destreggiando. Forse ti sei perso qualcosa degli ultimi avvenimenti.

    Report

    Rispondi

  • Apartitico

    11 Giugno 2013 - 15:03

    Per le politiche passate ringrazia Bersani, Grillo e l'infinocchiata berlusconiana sull'IMU..... altrimenti il PdL non prendeva nemmeno il 10% dei consensi. Piuttosto ringrazia Bersani che ha allontanato i suoi elettori... Grillo che ha sottratto voti al PD e l'infinocchiata berlusconiana sull'IMU dove gli "ignoranti" ci sono cascati....come sempre del resto....dal 94 ad oggi!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    11 Giugno 2013 - 15:03

    peccato, però, che a Milano per la Moratti si è speso, eccome si è speso!! Anche a Brescia si è speso: e giù con l'IMU e condoni vari; anche a Roma si è speso. Si volreva spendere anche in Abruzzo per le regionali ma gli hanno detto che se stava a casa era meglio. Forse non vi sovviene che dal '98 ad oggi ha perso il 50% dei voti, suoi, personali, visto che si presentava in tutte le regioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog