Cerca

Sgambetto democratico sull'Imu

Letta è un disco rotto
"Follia una crisi adesso"
Ma a farlo cadere sarà il Pd

Letta è un disco rotto
"Follia una crisi adesso"
Ma a farlo cadere sarà il Pd

Mentre ad Arcore il Pdl si compattava attorno a Silvio Berlusconi decidendo di mollare il governo delle larghe intese se l'ex presidente del Consiglio sarà cacciato dal senato col voto dei membri Pd in giunta per le elezioni, Enrico Letta si trovava in volo verso l'Afghanistan, per una visita a sorpresa alle truppe italiane stanziate ad Herat. Sul volo di ritorno verso l'Italia, dove mercoledì è atteso da un Consiglio dei ministri forse decisivo per il futuro del suo esecutivo, ha fatto aprire i taccuini ai giornalisti al seguito per commentare l'esito della riunione di Arcore. "Torno ancora convinto dell'idea che buttare a mare tutto in questo momento sarebbe una follia. L'autolesionismo non deve prevalere e io lavorero' perche' prevalga il buonsenso. Buonsenso - ripete - vuol dire che non bisogna andare alla crisi ne' andare alle elezioni, ma trovare le giuste soluzioni in un quadro complesso".

Il premier conferma i provvedimenti sul fisco entro il Consiglio dei ministri di mercoledi'. Anche se riconosce che un problema di coperture resta ancora aperto: "Lavoreremo su questo domani e martedi' per arrivare in Consiglio con il decreto". E torna a rivolgersi al Pdl, perche', dice Letta rispondendo alle domande dei giornalisti, "il Pd mi pare che abbia lavorato e stia lavorando nella giusta direzione". La questione della decadenza di Berlusconi e le implicazioni costituzionali, ripete ancora una volta, non "sono di competenza del presidente del Consiglio". Ma una soluzione va cercata qui e ora, perche' ipotizzare alleanze diverse "non e' un tema sul tavolo, il tema ora e' andare avanti con questa maggioranza". I margini ci sono, conclude, "ci aspetta una settimana complessa, ma sono convinto che una soluzione si troverà".

Il Pd, però, sembra partire col piede sbagliato, almeno sui temi economici tanto cari all'agenda del Pdl. Mentre Letta era in volo, il viceministro all'Economia Stefano Fassina faceva sapere che "la copertura per togliere a tutti l'Imu non c'è. Come facciamo a spiegare agli italiani che tagliamo i sussidi di disoccupazione per trovare le risorse per non far pagare lìimposta anche a chi ha una grande casa in centro?". Insomma, la linea Pd è "via l'Imu ma non per tutti, sopratutto per chi sta meglio". Modo peggiore per iniziare la settimana più delicata per le sorti del governo non ci potrebbe essere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rinogioffre

    26 Agosto 2013 - 10:10

    Le fitte nebbie perenni e l'invidia, che avvolgono le menti di voi comunisti d'accatto, vi impediscono di capire che un paese dove non esistono ricchi e non si crea ricchezza è destinato a morire di fame. Voi non tollerate la ricchezza perchè non siete in grado di crearla e odiate anche chi vi offre un lavoro, dandovi la possibilità di vivere. Vi piace vivere a sbafo, ma nello stesso tempo, preferireste che chi vi da da vivere andasse in galera. Mi auguro che il PD e tutta il codazzo di quella corte dei miracoli votino per la decadenza del Cav. Così andremo a votare, stravinceremo le elezioni, cambieremo la legge giudiziaria, nel senso che tutti i giudici politicizzati, saranno dichiarati indegni di amministrare la giustizia e, siccome la Legge Severino è stata da voi interpretata in senso retroattivo, tutti i sinistri che hanno preso soldi, dalle lobby, banche,coop e dalla ex Unione Sovietica saranno processati, condannati come traditori della Patria e sbattutti nelle patrie galere.

    Report

    Rispondi

  • rinogioffre

    26 Agosto 2013 - 10:10

    Le fitte nebbie perenni e l'invidia, che avvolgono le menti di voi comunisti d'accatto, vi impediscono di capire che un paese dove non esistono ricchi e non si crea ricchezza è destinato a morire di fame. Voi non tollerate la ricchezza perchè non siete in grado di crearla e odiate anche chi vi offre un lavoro, dandovi la possibilità di vivere. Vi piace vivere a sbafo, ma nello stesso tempo, preferireste che chi vi da da vivere andasse in galera. Mi auguro che il PD e tutta il codazzo di quella corte dei miracoli votino per la decadenza del Cav. Così andremo a votare, stravinceremo le elezioni, cambieremo la legge giudiziaria, nel senso che tutti i giudici politicizzati, saranno dichiarati indegni di amministrare la giustizia e, siccome la Legge Severino è stata da voi interpretata in senso retroattivo, tutti i sinistri che hanno preso soldi, dalle lobby, banche,coop e dalla ex Unione Sovietica saranno processati, condannati come traditori della Patria e sbattutti nelle patrie galere.

    Report

    Rispondi

  • encol

    26 Agosto 2013 - 09:09

    Vera autentica FOLLIA pura è continuare con questo andazzo tentennante ed inconcludente. Letta viene dalla scuola del TIRARE A CAMPARE ma non possiamo permettercelo e questo Letta non lo capisce o non gli è permesso capirlo. Ha troppa paura di perdere la poltrona perciò NON ha il coraggio delle drastiche misure; le sole che possono salvare questa economia.

    Report

    Rispondi

  • encol

    26 Agosto 2013 - 09:09

    Vera autentica FOLLIA pura è continuare con questo andazzo tentennante ed inconcludente. Letta viene dalla scuola del TIRARE A CAMPARE ma non possiamo permettercelo e questo Letta non lo capisce o non gli è permesso capirlo. Ha troppa paura di perdere la poltrona perciò NON ha il coraggio delle drastiche misure; le sole che possono salvare questa economia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog