Cerca

La fronda resiste

Nel Pdl allarme "traditori",
Scilipoti: "Io non mi dimetto"
"Sono in tanti a non volerlo"

Secondo alcuni rumors gli azzurri sono spaccati. Non tutti vogliono lasciare la poltrona nel caso in cui il Cav decadesse. Razzi: "Molti parlamentari pensano alla poltrona"

Domenico Scilipoti e Antonio Razzi

Scilipoti e Razzi

"Traditore" sempre e comunque. Domenico Scilipoti è sempre una voce fuori dal coro. Tutti votano la fiducia al governo? E lui la nega. Tutti vogliono far cadere l'esecutivo? E lui si prepara ad un Letta Bis. E così, quasi fosse un sillogismo anche adesso "Mimmo" è pronto a fare l'ennesimo coupe de teatre. I parlamentari del Pdl vogliono dimettersi in massa nel caso in cui il Senato faccia decadere Silvio Berlusconi. Lui, Scilipoti, è contrario: "No io non ci penso. Non sono focalizzato sulle dimissioni. Non alcun vincolo di mandato". Ed ecco l'ennesima piroetta. Scilipoti però a quanto pare non è solo. E non lo era nemmeno quando parlava di un appoggio di alcuni azzurri ad un Letta Bis. Infatti tra i pidiellini c'è una truppa, soprattutto quella "sicula" poi ribattezzata dei "traditori" che di voler rimettere il proprio mandato parlamentare nelle mani dei del capogruppo Brunetta non vuole saperne. A raccontare il retroscena è il Messaggero

"Siamo in tanti" - L’altro compagno di Scilipoti in Idv prima e poi nei Responsabili, Antonio Razzi, sottolinea: "Io sono stato nominato da Berlusconi ed a lui obbedisco. Ma non tutti, qui dentro, la pensano come me e credo che in qualcuno ci sia la voglia di restare". La linea durissima del Pdl non convince, anche perché tra gli eventuali subentranti c’è già chi ha espresso la sua volontà di proseguire con il governo Letta. La pensa così anche Ulisse Di Giacomo, il senatore che succederà al Berlusconi in caso di decadenza, e lo pensano, secondo il Messaggero probabilmente in molti altri. L’idea del leader del Pdl è quella di bloccare la Giunta per le Elezioni facendo mancare il numero legale, ma la compattezza tra i senatori berlusconiani non è così granitica. La fronda "sicula" che fece tremare il Cav per un appggio al Letta bis è pronta ancora una volta ad entrare in azione? (I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • natisone27

    natisone27

    24 Aprile 2014 - 09:09

    Berlusconi si è pugnalato da solo. Purtroppo non è stato uno statista, neanche un liberista, ma solo un opportunista. Mi dispiace perché poteva usare meglio i suoi talenti.

    Report

    Rispondi

  • marco 72

    29 Settembre 2013 - 13:01

    Già il fatto che uno dica "...e a lui obbedisco", come fa Razzi, fa rabbrividire. Come se uno stesse in Parlamento come un pupazzo (lo sapevamo, ma se è lo stesso Razzi a confermarlo, è proprio scandaloso) senza la minima dignità, senza la minima idea personale. Solo pronto a chinare la testa e a dire di si come un servo. E questo lo si sapeva, ma quando è detto dai diretti interessati, fa ancora più ribrezzo.

    Report

    Rispondi

  • pepo

    29 Settembre 2013 - 09:09

    si suicidera' da solo e si sbrighi pure "serve che ci torni indietro l'ITALIA" Trovi il modo che piu' gli aggrada altrimenti sara' probabilmente costretto da coloro che hanno sempre giustiziato i despota

    Report

    Rispondi

  • BoycotB

    28 Settembre 2013 - 23:11

    i marciapiedi di Montecitorio perchè in galera magari no, ma qualche lavoretto di pubblica utilità...... L'unico dispiacere è che sarai solo perchè quei tuoi servi venduti e conigli troveranno qualche cavillo (come gli hai insegnato tu) per lasciarti lì come l'ultimo dei fessi, ma così è la vita. Pensa che bello: per una volta scopi gratis e fai anche un qualcosa di utile!!!! Non vedo l'ora

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog