Cerca

La piattaforma

Alemanno e la Meloni presentano "Officina per l'Italia"

Una fondazione per radunare le anime della destra italiana. La Meloni: "Cercheremo di dare voce a chi non vuole morire berlusconiano". L'ex sindaco di Roma: "Possiamo diventare grandi"

Gianni Alemanno

Gianni Alemanno

Anime in pena. Gli ex An cercano casa e una la sta costruendo l'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Si chiama Officina per l'Italia. Una "piattaforma" su cui potranno confluire i deputati di Fratelli d'Italia e anche chi non si riconosce più nel Pdl. Alla presentazione della "piattaforma" a Montecitorio c'erano il figlio di Cossiga, Giulio Tremonti, Giulio Terzi di Sant'Agata, Urso, Viespoli, Magdi Allam, Isabella Rauti, e anche l'ex presidente del Senato Marcello Pera. Giorgia Meloni spiega il senso dell'operazione: "Vogliamo dare una casa agli esuli della politica, i delusi, quelli che non vogliono un centrodestra sublaterno alla sinistra ma che non muoia ponendosi come uniuco problema Berlusconi, pur avendo il compito di costruire una eredità nel centrodestra di Berlusconi".

Alemanno: "Basta con Fini" - Sulla stessa lunghezza d'onda è Gianni Alemanno che in un'intervista a Libero spiega: "Officina per l'Italia è una sorta di forum promosso da Fratelli d'Italia per riaggregare tutti coloro che nel centrodestra oggi sono senza casa. Tutti coloro che cercano un soggetto politico che sia capace di coinvolgere la gente". Ma gli ex An su un punto sono fermamente d'accordo: porte chiuse a Gianfranco Fini: "L'ho sentito. Ho rispetto per lui e credo sia giusta la sua intenzione di non rientrare nell'agone politico per non riaprire antiche ferite". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    12 Ottobre 2013 - 08:08

    Se mi aggiustano l'automobile, puo' andare.

    Report

    Rispondi

  • maledizione

    12 Ottobre 2013 - 00:12

    Per me discorso finito prima di cominciare: urso chi? quel verme amico di fini? ed alemanno rispetta fini? mi viene da ridere, credo che lo stare insieme in parlamento per anni porti tutti sti piacioni di lungo corso a sviluppare una solidarietà mafiosa che fiora l'autolesionismo e rivela la loro pochezza intellettiva!!| Lo siete e ci fate!!!!!

    Report

    Rispondi

  • libero

    11 Ottobre 2013 - 19:07

    Giulio Tremonti ovvero il paladino della finanza creativa,che oltre ad appiopparci 24 tasse in piu e ad aumentare le altre,e il suo federalismo fiscale si e' risolto in un maggiore poter impositivo degli enti locali ( vedasi imu,tares,tasse di scopo e addizionali varie.Dulcis in fundo:il redditometro,lo spesometro,il blocco del contante,il grande fratello con tutte le disposizioni di legge liberticide da regime nazicomunista. L'altro degno compagno,Gianni Alemanno cosi' eccelso amministratore della capitale,da essere defenestrato tanto e' stata la sua benefica capacita' amministrativa e organizzativa;eccellente nel premurasi a elargire posti ben pagati a parenti,ami,conoscenti e via di seguito. Auguri Giorgia per la tua scelta cosi' oculata. ad maiora.

    Report

    Rispondi

  • kobra1

    11 Ottobre 2013 - 12:12

    ... dice Alemagno dopo aver rovinato Roma con il suo mandato da sindaco, aver ripristinato parentopoli preso le ex municipalizzate, e spalatao la neve.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog