Cerca

Il progetto diabolico

Silvio Berlusconi, il piano dei suoi avvocati per riportare il Cav in Parlamento

3
Silvio Berlusconi

Il ritorno di Silvio Berlusconi in Parlamento è un'opzione ormai sempre più concreta. A sviluppare un piano tra il diabolico e il geniale sono stati gli avvocati del Cav, da settimane a lavoro per definire la strategia da seguire sfruttando articolo per articolo quel che dice la nuova legge elettorale, il Rosatellum.

Perché il progetto possa svolgersi, a Berlusconi servirà un agnello sacrificale, un candidato che si presenti in un seggio sicuro per la Camera o il Senato pronto a rassegnare le dimissioni al momento opportuno. La decisione dei giudici di Stasburgo, che devono esprimersi sull'incandidabilità del Cav per via della legge Severino, arriverà sicuramente dopo il 4 marzo, certo dopo il termine utile per la presentazione delle liste. Berlusconi quindi non può far altro che aspettare, ma una volta incassata la sentenza favorevole dalla Corte europea, scatterà il suo piano.

Il Rosatellum prevede che, nel caso di dimissioni di un parlamentare eletto in un collegio uninominale, si dovrà tornare al voto esclusivamente in quella parte di territorio, così da colmare il vuoto di rappresentanza alla prima data utile nel bel mezzo della legislatura.

Perché il piano sia completo non resta che individuare il collegio più adeguato allo scopo e naturalmente il soggetto disposto a sacrificarsi per cedere il suo posto al Cav. Come riporta Il Giorno, la scelta del collegio potrebbe cadere più facilmente su uno della Camera, più piccoli e quindi semplici da gestire in caso di una campagna elettorale fuori stagione. Il volontario quindi potrebbe essere scelto dalla schiera di fedelissimi all'interno di Mediaset, o comunque un esponente della società civile. Un nome su tutti sarebbe già circolando, quello di Adriano Galliani.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oenne

    13 Gennaio 2018 - 09:09

    blu_ing _ arbeit macht frei _ ho un posto x te qui a paris _ lavare i wc x la strada _ la paga é di 300 euro

    Report

    Rispondi

  • Chry

    13 Gennaio 2018 - 05:05

    La vergogna totale

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    12 Gennaio 2018 - 16:04

    perchè? se uno fa il ministro puo' tranquillamente essere in parlamento e non CAPITOLARE nessuno!, cmq se vuole il cavaliere puo' candidare me, poi smolla un 500 mila e mi dimetto, tanto lui lo fa per il potere e non per i soldi!,,,mi raccomando votate blu_ing! una parola una sicurezza!

    Report

    Rispondi

media