Cerca

Voci dal Colle

Governo, il "terzo uomo" del presidente Sergio Mattarella: Mario Draghi o Raffaele Cantone premier

10 Aprile 2018

12
Governo, il "terzo uomo" del presidente Sergio Mattarella: Mario Draghi o Raffaele Cantone premier

Nel momento dello stallo, si torna a parlare del "terzo uomo". La trattativa tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini per formare un governo langue, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per ora non pressa ma non ha alcuna intenzione di lasciare l'Italia senza un esecutivo. Per questo, se M5s e Lega (o Pd) non raggiungeranno un accordo, dal Quirinale calerà la carta del premier "non politico", in grado di raccogliere una ampia maggioranza in Parlamento.




Di nomi, per, ora, ne circolano pochi. Uno è quello del presidente Bce Mario Draghi, che avrebbe però già declinato l'offerta. L'altro, scrive Repubblica, è un evergreen di questi  ultimi anni, buono per tutte le stagioni e tutte le poltrone: Raffaele Cantone, il supermagistrato che Matteo Renzi, da presidente del Consiglio, ha messo a capo della Autorità nazionale Anticorruzione e assai gradito soprattutto da dem e grillini.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Stefano schiavon

    05 Maggio 2018 - 07:07

    Cantone, un magistrato che ha insultato tutta la classe docente provocandone una reazione sdegnata. Bella scelta! Proprio istituzionale, di garanzia. http://formiche.net/2016/10/professori-cantone-anac/

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    10 Aprile 2018 - 18:06

    E dàgliela con 'sto Cantone. Il fatto che sia un magistrato, un esponente di quella casta di supponenti impuniti che bisognerebbe eliminare dalla faccia dell'Italia, non conta nulla , evidentemente, per Mattarella, se ha in mente di proporlo (o imporlo) come premier... Questa gente non ha mai risolto nulla, per il semplice fatto che ha sempre vissuto fuori dal mondo produttivo. Alla larga !

    Report

    Rispondi

  • mocking

    10 Aprile 2018 - 18:06

    E poi vogliono ridurre il peso dei magistrati! Ne manca solo uno quale capo del governo et opla tombola.L'Italia è una Repubblica fondata per la magistratura. Adesso ho capito perché nelle Università c'e la coda ai corsi di legge. Poveri noi.Peggio dello Zimbabwe.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media