Cerca

Colonialismo confederale

La Cgil apre uno sportello a Tunisi. Salvini (Lega Nord): "Assurdo, presentiamo un'interrogazione parlamentare"

Il sindacato rosso inaugura il servizio orientamento per chi vuole immigrare in Italia. E il Carroccio insorge...

La Cgil apre uno sportello a Tunisi. Salvini (Lega Nord): "Assurdo, presentiamo un'interrogazione parlamentare"

"Manovali del Maghreb, ecco come venire a lavorare nei campi italiani". La Cgil apre uno sportello a Tunisi per fornire ai lavoratori del nord Africa tutte le indicazioni sul come immigrare regolarmente nel Belpaese e lavorare nel settore primario. E la Lega Nord, in tutta risposta, prepara un'interrogazione parlamentare. L'iniziativa del sindacato, presentata il 21 novembre e inaugurata il 25 da Inca (la rete dei patronati rossi all'estero) e Flai (la federazione dei lavoratori Agro-Industria), nasce per "combattere le illegalità e favorire una migrazione consapevole - si legge in una nota del sindacato -; e si rivolge " ai lavoratori del Nord Africa che vogliono venire in Italia per trovare un'occupazione". Ma Matteo Salvini, europarlamentare del Carroccio e candidato (forte) alla segreteria del partito, non ci vede giusto. "Voglio sapere quanto costa alla collettività questa iniziativa - attacca -, perché i sindacati percepiscono contributi pubblici e voglio sapere come vengono spesi questi soldi. Ma, seppure l'operazione fosse a costo zero - continua -, è assurdo in un momento in cui l'agricoltura è in crisi incoraggiare l'arrivo di nuovi immigrati".

Tra referendum e Bossi-Fini - "Mi chiedo come la pensano di questa iniziativa gli iscritti alla Cgil che non hanno un lavoro - chiede Salvini -. So però che quelli che hanno anche la tessera della Lega sono incazzatissimi". Ma il servizio della Cgil non è un modo per applicare al meglio la legge Bossi-Fini, che vuole che gli immigrati arrivino in Italia con un contratto di lavoro? "La Bossi-Fini è una legge varata 10 anni fa, quando non c'era la crisi" risponde il delfino di Maroni. "Oggi la situazione è cambiata, abbiamo milioni di disoccupati. In Italia non c'è spazio per un tunisino in più". Salvini (che insinua: "Ho l'impressione che la Cgil, più che altro, vada a cercare nuovi tesserati in Africa"), la giura ai sindacati: "Stiamo preparando un referendum sul tema - annuncia -. Sarà pronto per il 2014, vogliamo trasparenza sui bilanci delle confederazioni dei lavoratori".

Macché sprechi - Da Corso d'Italia replicano che "il nuovo sportello non implica nuove spese. La sede Inca di Tunisi è storica e non fa che offrire un servizio in più". Forniamo assistenza a lavoratori che rischiano di cadere nella rete dei nuovi trafficanti di schiavi, è il refrain che arriva dai corridoi della Cgil. "E poi ci rivolgiamo anche a chi ha lavorato in Italia e ora è rientrato in Tunisia - spiegano - e ai nostri connazionali, non sono pochi, che vivono là". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pinkalikoi

    02 Marzo 2014 - 09:09

    Salvini si dedica alla 'pesca' di quegli scontenti che si cullano nel falso sogno di poter uscire da una crisi economica, di tipo strutturale, attraverso semplici manipolazioni della moneta e del debito. A questo proposito, chi vuol vedere si vada a leggere i risultati del pensiero salviniano sull'economia argentina, un paese che fu maestro in materia di 'svalutazione competitiva'. Per favorire la 'pesca', Salvini aggiunge un po' di appanno costituito dal risentimento verso stranieri e sindacati, aggiungendo considerazioni dove vero e falso si mischiano in un unico pastone. La sede Inca in Tunisia esiste da molto tempo, ora apre semplicemente un servizio per chi vuole emigrare legalmente. I sindacati NON percepiscono contributi pubblici, Salvini chiama, falsamente, contributi il compenso che lo Stato riconosce ai Caaf per un servizio che dovrebbe essere erogato dallo stato, ed il compenso è tale che nessuna associazioni di commercialisti ha mai ritenuto di poter accettare. Pinkalicoi

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    26 Novembre 2013 - 19:07

    adesso la balordame la andiamo pure a raccattare in Africa? Siccome ne entrano troppo pochi per creare una base elettorale... Follia pura, l'immigrazione è uno dei peggiori (e il più trascurato) problemi del Paese e finirà col farci diventare un afavela di straccioni se non si inverte la tendenza buonista/invasionista.

    Report

    Rispondi

  • androide

    26 Novembre 2013 - 19:07

    ok---perchè SALVINI,non si lamenta anche con la chiesa&cattolica ...assumono preti&suore...stranieri-a costo che paghiamo noi Italiani..8/1000???

    Report

    Rispondi

  • spalella

    26 Novembre 2013 - 19:07

    invece di riformarsi, questi sindacati pieni di Inutili, pieni di Ladri e di Incapaci, INVECE di fare come i sindacati tedeschi o americani, i sindacati italiani si confermano come la monnezza della società italiana. I più ridicoli sono i pensionati italiani, il nerbo delle adesioni sindacali.... vengono trattati sempre peggio, i giovani hanno un futuro poensionistico da fame, ma i miseri, ignoranti, vecchi continuano ad essere iscritti ai sindacati parassiti.... gente così ignorante non merita quasi di vivere.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog