Cerca

L'appunto

Facci: La Casta? Siete solo dei pezzenti

Filippo Facci

Filippo Facci

Siete dei pezzenti, avete lasciato tutto in mano ai giudici e siete ancora lì a fare calcoli, a preventivare poltrone. I giudici arrestano o no, sequestrano conti, fermano cantieri, giudicano se stessi e cioè altri giudici, non pagano per i propri errori, decidono se questo articolo sia diffamatorio, se una conversazione debba finire sui giornali, se una cura sia regolare o no, se un bambino possa vedere il padre, se un Englaro possa terminare la figlia, se uno Welby possa terminare se stesso, i giudici fanno cose buone e colmano il ritardo culturale e legislativo che voi avete creato in vent’anni, ma i giudici fanno anche un sacco di porcate, e sono in grado di svuotare e piegare ogni leggina che voi gli offriate su un piatto d’argento. Ma siete voi pezzenti che glielo avete lasciato fare. Siete voi che avete lasciato sguarniti gli spazi dei quali loro - o l’Europa - non hanno potuto non occuparsi. E non è che captare il ritardo culturale e legislativo fosse impresa da rabdomanti: della necessità di cambiare il Porcellum lo sapevano tutti, anche i cani, il Porcellum lo odiano tutti, da anni, e voi esistereste solo per questo, per cambiarlo, siete in Parlamento espressamente per questo, e proprio per questo sareste stati eletti: se non fosse che non siete neanche degli eletti. Ma lo abbiamo già detto, che cosa siete. E, ormai, c’è una sola cosa che rende ingiustificata l’antipolitica: che non c’è più la politica. Ci siete voi.

di Filippo Facci
@FilippoFacci1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • demetrio45

    14 Ottobre 2014 - 18:06

    Bravo Facci. il primo a calarsi le brache fu re Giorgio da presidente della camera. dimenticavo dovevano far fuori Bettino Craxi.

    Report

    Rispondi

  • cal.vi

    07 Dicembre 2013 - 13:01

    si chiama, consiglio della rivoluzione. In Italia corte costituzionale, decidono tutto loro. A che serve il parlamento e il senato? Basta il governo del presidente ed il consiglio della rivoluzione pardon la corte costituzionale, e risparmiamo un sacco di soldi. Qualsiasi cosa decide il parlamento, se non garba a quelli là, basta un ricorsino, e voilà, il gioco è fatto. Pensa si sono bloccati anche il taglio di stipendio che gli fece Berlusconi, poi dicono che pensar male si fa peccato. E' solo questione di tempo, ma piano piano il popolo lo sta capendo.

    Report

    Rispondi

  • dx

    07 Dicembre 2013 - 09:09

    ---

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    07 Dicembre 2013 - 08:08

    Obiettivamente avrebbe potuto nascere più intelligente;com'è crudele la natura!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog