Cerca

Sola contro tutti

Roma, 13enne affronta una gang di 15 membri: "Non potevo lasciarlo solo"

21 Novembre 2017

11
Roma, 13enne affronta una gang di 15 membri: "Non potevo lasciarlo solo"

Giulia (nome di fantasia) ha affrontato coraggiosamente una gang composta da una quindicina di membri sulla Terrazza del Pincio, a Roma, per difendere un suo amico: "Non potevo lasciarlo solo, gli avevano rubato un pezzo del telefonino e lo avevano preso a schiaffi. Sono dei vigliacchi, non era giusto. Sono scappati tutti, ma io non potevo farlo". La ragazzina ha 13 anni e ha reagito quando due membri della gang, entrambi marocchini, hanno iniziato a prendere a schiaffi l’amico. Giulia racconta al Corriere della Sera cos'è successo: "Ho puntato quello con la cassa e gli ho detto "Dai ridammela, è nostra", ma lui si è messo a ridere, come tutti gli altri. Poi mi ha preso per un braccio. Mi ha risposto "Sì, ma tu che mi dai in cambio?" Se ho pianto? Neanche a parlarne", conclude la ragazzina.

Giulia è rimasta da sola ad affrontare i bulli per 20 minuti e alla fine è stata lei ad avere la meglio, tra l’indifferenza di chi popolava il parco in quel momento. In seguito sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato i due marocchini e hanno bloccato altri quattro minorenni. La ragazza scoppia a piangere solo all'arrivo in caserma: "Al Pincio comunque non ci torno più". I bulli però sono già fuori, dopo solo una notte in cella, perché non c'è stato l’arresto in flagranza ed è quindi necessario attendere l’udienza, fissata per giovedì prossimo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • babbone

    21 Novembre 2017 - 17:05

    Qualcosa non torna, perchè l'arresto è stato effettuato dai Carabinieri altrimenti non potevano arrestarli. L'arresto in flagranza, cioè colti sul fatto, o nell'immediatezza del fatto, è sempre flagranza. Ai posteri l'ardua sentenza........liberi non sono ITALIANI, sono clandestini.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    21 Novembre 2017 - 14:02

    Ma che c'è di nuovo? E' già tanto che nn abbiano gettato sta ragazzina dietro una fratta per sbatterla come una pecora. Chi fa più schifo, poi, sono quelli che, pur vedendo, sono stati zitti e si sono fatti i casi loro.

    Report

    Rispondi

  • Uchianghier

    Uchianghier

    21 Novembre 2017 - 13:01

    Grazie mille al magistrato che contrariamente a come hanno fatto giustamente con Spada,uomo di destra messo in carcere anche dopo le sei ore, questo signoreha lasciato liberi tutti i 15 membri della gang anche il maggiorenne.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media