Cerca

Matrimonio in Laguna

Un manager friuliano ha "scippato" il Cipriani a Clooney

Un manager friuliano ha "scippato" il Cipriani a Clooney

Sarà un week end ad ’alta tensione' il prossimo in centro storico a Venezia. Infatti non uno, ma ben due saranno i matrimoni ’vip’ che si svolgeranno in laguna. Nelle prossime ore cominceranno infatti ad arrivare i primi invitati del matrimonio Clooney-Amal. Ma proprio il bel George e l’affascinante avvocatessa libanese sembra abbiamo dovuto cedere ’il passo' ad una coppia tutta italiana per quanto riguarda la location della festa nuziale: l’Hotel Ciprani della Giudecca, da sempre ’buen ritiro' in laguna dell’ormai ex scapolo d’oro di Hollywood. Infatti un manager friulano, Mauro Marchiaro ben prima dell’ex medico di E.R., insieme alla compagna Barbara Ciocca, aveva prenotato l’hotel veneziano alla Giudecca per la loro festa nuziale, in programma oggi. Ed anche in questo caso si parla di una festa con ospiti davvero Vip. Lo sposo è infatti managing director della multinazionale Accenture, responsabile dei settori Oil Gas, Utilities, Chimica per Italia, Est-Centro Europa, Russia e Medio Oriente: tra i suoi ospiti figureranno esponenti della finanza internazionale, incluso pare un emiro arabo. Così l’attore americano e futura consorte hanno dovuto ’ripiegare',  si fa per dire, su palazzo Papadopoli dove, dal 2013 ha sede il lussuoso resort a 7 stelle della catena Aman. Uno scenario non certo di ’second’ordine' visto che il palazzo della metà del XVI secolo si affaccia sul Canal Grande tra ori, stucchi e affreschi, location ideale per un matrimonio a sette stelle.

La quattro giorni alla Giudecca - In ogni caso, l’Hotel Cipriani, dove George è di casa quando arriva in laguna e dove viene considerato ’un amico' da tutti, rimarrà al centro di tutto il programma nuziale nei quattro giorni in cui Clooney-Amal e amici rimarranno a Venezia: settanta le camere prenotate dall’attore per tre notti. La sua sarà una festa infinita che si svilupperà in diverse location dell’albergo. Ma di altre indicrezioni non se ne parla, il personale ha dovuto sottoscrivere un accordo di riservatezza che include sembra anche il bando degli smartphone. Clausola di riservatezza firmata anche da tutte le aziende coinvolte nel matrimonio dell’anno: dal fiorista, ai tassisti, a tutti gli altri addetti coinvolti nella grande kermesse.

Acqua in bocca - E così dai veneziani nulla trapelerà di quanto successo durante cerimonia, feste e party, dato che il bel George pare abbia firmato un’esclusiva delle nozze con un famoso mensile americano in cambio di un assegno milionario che l’attore devolverà alla sua fondazione benefica per il Darfur. Certo rimane ancora l’incognita di lunedì 29. I due promessi sposi, in mattinata, intorno alle 12 a Cà Farsetti sono attesi per il ’sì’, con rito civile. A celebrarlo sarà Valter Veltroni, grande amico di George da quando i due si conobbero alla cerimonia dei Nobel per la pace nel 2007 e le campagne pro Africa. Con loro ci saranno i testimoni: la sorella Tala per Amal e Rande Gerber, marito di Cindy Crawford, per George.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog