Cerca

SOLIDARIETÀ & SALUTE

E’ dedicato alla sclerosi multipla
il 2° Premio #afiancodelcoraggio

Il concorso letterario promosso da Roche per raccontare le storie di uomini che affiancano donne che lottano contro la malattia. I finalisti verranno decretati dalla Giuria popolare

0
E’ dedicato alla sclerosi multipla il 2° Premio #afiancodelcoraggio

Forte del successo della prima edizione dedicata ai tumori femminili, torna #afiancodelcoraggio, il premio letterario promosso da Roche per raccogliere storie di uomini - padri, mariti, compagni, figli, fratelli, amici, colleghi – che ogni giorno sostengono e accompagnano le donne in lotta contro la malattia. Testimoni e co-protagonisti di percorsi lunghi, difficili e coraggiosi, in tanti hanno voluto condividere la propria esperienza intima e personale. Così come Fabio il cui racconto ha commosso la giuria della I edizione. La sua storia, una partita di tennis giocata dalla compagna come metafora della malattia, è diventata lo spot vincitore della prima edizione di #afiancodelcoraggio. Girato dalla regista Maria Sole Tognazzi e doppiato dal fratello Gianmarco Tognazzi, il video è stato presentato a Roma a Castel S. Angelo e verrà distribuito fino alla fine del mese di ottobre nei circuiti cinematografici nazionali partner dell’iniziativa (Circuito Cinema, Massimo Ferrero Cinemas e UCI Cinema) e sulle reti tematiche Mediaset (La5, Iris e Top Crime). Nel corso della stessa serata di premiazione è stata lanciata anche la seconda edizione dell’iniziativa, dedicata quest’anno alla sclerosi multipla, una patologia subdola e invalidante che colpisce 114 mila persone in Italia, in prevalenza donne e più frequentemente giovani tra i 20 e i 40 anni.

“Ogni anno cerchiamo di sensibilizzare la comunità su una malattia differente, nella passata edizione i tumori femminili, in questa la sclerosi multipla – commenta Maurizio de Cicco, presidente e amministratore delegato di Roche in Italia – ma non ci accontentiamo di cambiare il tema del premio, vogliamo cambiare per sempre la lente attraverso la quale guardiamo alla malattia: siamo abituati a pensare a uomini che fuggono di fronte alla difficoltà, il che è spesso vero, ma ve ne sono tanti che invece decidono di rimanere e lottare. E' a loro che ci rivolgiamo. La sclerosi multipla è sì una patologia di genere (3 pazienti su 4 sono donne), ma dove il ruolo di un uomo è fondamentale. Se paragoniamo la diagnosi di un tumore femminile a uno tsunami che travolge la vita delle persone colpite e di chi sta loro accanto, quella di sclerosi multipla è più simile a una marea che monta adagio, ma inarrestabile. Quali pensieri, quali sentimenti prova un uomo di fronte a tutto ciò e come percorre un cammino lento, ma già scritto?“ 

Il concorso è aperto a tutti gli uomini che abbiano vissuto o stiano vivendo accanto a una donna che affronta la sclerosi multipla. E’ possibile caricare il proprio racconto direttamente sul sito www.afiancodelcoraggio.it da oggi fino al 31 gennaio 2018. La novità di quest’anno è caratterizzata dall’introduzione della Giuria popolare che potrà esprimere le proprie preferenze grazie a un semplice sistema di like: i 10 racconti che, alla data del 16 marzo 2018, ne avranno raccolto il numero maggiore verranno poi sottoposti alla Giuria tecnica indipendente, presieduta nuovamente da Gianni Letta e composta da esponenti dell’associazionismo (Roberta Amadeo, past-president AISM), del cinema e dei circuiti cinematografici (Marco Belardi, AD Lotus Production; Marco Costa, direttore delle Reti tematiche Mediaset; Carlo Rossella, presidente di Medusa FILM), del mondo dello spettacolo (Federica Pontremoli, sceneggiatrice; Enrico Vanzina, regista), della radio (Claudio Guerrini, RDS), di giornalismo e TV (Myrta Merlino, giornalista televisiva; Giovanni Parapini, Direzione Responsabilità sociale e Direzione Comunicazione, Relazioni Esterne, Istituzionali e Internazionali RAI) e del mondo istituzionale (Mariapia Garavaglia). Sarà questa Giuria tecnica a individuare i tre finalisti, entro il 30 aprile 2018. Per il vincitore del concorso ci sarà un premio d’eccezione: il racconto prenderà vita trasformandosi in uno spot di sensibilizzazione sociale, realizzato con la Lotus Production, che sarà proiettato nelle sale cinematografiche italiane nel mese di ottobre 2018.

“Sono particolarmente orgoglioso di presiedere, per il secondo anno consecutivo, un premio letterario dal così alto valore sociale – sottolinea Gianni Letta, presidente della Giuria – e sono oltremodo felice di veder crescere, di edizione in edizione, l’elenco dei soggetti che siglano il protocollo d’intesa. Si tratta di un segno tangibile di impegno da parte di tutta la società civile a sostegno delle tante donne, indipendentemente dalle malattie che devono purtroppo affrontare”. I partner dell’iniziativa, che sottoscrivono il protocollo d’intesa sono: l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla- Aism; Circuito Cinema; Ferrero Cinemas; Fondazione Pubblicità Progresso; Friendz; Lotus Productions; Medusa Film; Mediaset; Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Polo Museale del Lazio); UCI Cinemas; Vidiemme. (EUGENIA SERMONTI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media