Cerca

L'accusa dell'antropologa

Ida Magli: "L'Europa è un continente inventato, è il trionfo della massoneria"

Ida Magli

Nel 2015 compirà 90 anni, gli ultimi 20 passati ad attaccare l'idea e la realizzazione dell'Europa unita. Lei è Ida Magli, la celebre antropologa che 17 anni fa, con il saggio Contro L'Europa, suscitò parecchio scalpore. Ora torna a ribadire le sue accuse in una lunga intervista concessa ad Italia Oggi. C'è chi considera la Maglia una Cassandra, chi invece - per mutuare un termine renziano - una sorta di gufo. Di sicuro, lei, le idee le ha chiare. Tempo fa la Magli chiedeva a gran voce lo stop all'unificazione, ma "oggi - spiega - è difficile. A causa dell'ignoranza tecnica dei politici che, mi creda, è brutale". Secondo l'antropologa, infatti, "c'è un'indifferenza a qualsiasi fatto che possa far ripensare a quello che hanno progettato. Sento citare di nuovo Romano Prodi", ossia "il responsabile del nostro ingresso nella moneta unica". E oggi, continua, "con l'euro siamo tutti più poveri".

Progetti sbagliati - La Magli, prima ancora che contro la moneta unica, puntava il dito contro il concetto di Europa unita "perché era un progetto sbagliato. L'Europa è giunta a essere quella che è per la storia delle varie nazioni che la compongono". E ancora: "Il punto è che non esiste un'idea di Europa. Guardi, ho fatto tante ricerche ma non ho mai trovato il delinearsi di un popolo europeo". L'unificazione, insomma, è stata un errore poiché "non era possibile farla se non perdendo tutte le ricchezze europee". La Magli prosegue: "Si pensa di poter fare l'unità così. Così come si è pensato di fare lo stesso con la moneta unica, dimenticando che la moneta è lo strumento di un popolo e non la si può imporre fuori dall'economia dei singoli Stati".

Massoneria - La Magli, quindi, nell'intervista ritorna su uno dei concetti che più le stanno a cuore, ossia l'idea che l'Europa unita altro non si che un progetto massonico. "Certo - rincara - e ora c'è un libro di un massone, Gioele Magaldi, che lo conferma. L'ho letto e riletto". L'antropologa spiega: "La tesi è la seguente: la massoneria ha vinto, tutti i suoi progetti sono stati realizzati, ora esca allo scoperto e lavori con trasparenza". Una massoneria che per la Magli passa da Romano Prodi e fino ad arrivare a Matteo Renzi e alle sue riforme, imposte dall'Europa e che si rivelano un male per l'Italia: "Le faccio un esempio, tratto dalla Legge di stabilità: la depenalizzazione di alcuni reati". Per la Magli "si vuole l'imbarbarimento degli italiani, dei belgi, degli inglesi".

Pagelle ai politici - Nell'ultima parte della lunga intervista, dopo l'esplicita stroncatura del premier Renzi, l'antropologa anti-Europa unita dà le pagelle ai politici dell'Italia di oggi. Si parte da Silvio Berlusconi, che "vuole salvare se stesso e s'è messo a praticare le larghe intese, che sono la fine della democrazia". Quindi Beppe Grillo: "All'inizio ci contavo, e invece... Invece si barcamenta pure lui: oggi dice una cosa, domani un'altra. Ecco su di lui mi sono sbagliata". E Matteo Salvini? "Forse ha delle idee, forse. Ma ha anche una presunzione tale che realizzarle sarà difficile". Del tipo? "La conquista del Sud, l'uscita dall'euro. E poi di Salvini ho avuto la misura quando si è messo a nudo...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • olidoria

    29 Dicembre 2015 - 11:11

    L'Europa e' servita solo a fare guadagnare tempo all'Italia i cui BTP sarebbero falliti da un pezzo...gia' nel 94 stavano saltando..poi crisi ripetute nel 2010, 2011, 2012...se non ci fosse stato l'euro avrebbe gia' fatto default e svalutato....con relativa uscita dall'euro...chiaro che la fascia media e' stata spazzata via dall'euro...L'Europa non e' mai esistita, lingue diverse, ideali diversi!

    Report

    Rispondi

  • olidoria

    29 Dicembre 2015 - 11:11

    L'Europa e' servita solo a fare guadagnare tempo all'Italia i cui BTP sarebbero falliti da un pezzo...gia' nel 94 stavano saltando..poi crisi ripetute nel 2010, 2011, 2012...se non ci fosse stato l'euro avrebbe gia' fatto default e svalutato....con relativa uscita dall'euro...chiaro che la fascia media e' stata spazzata via dall'euro...L'Europa non e' mai esistita, lingue diverse, ideali diversi!

    Report

    Rispondi

  • criscuolomc

    30 Ottobre 2015 - 17:05

    l'idea dell'Europa l'aveva anche Hitler e non e' sbagliata ,si poteva fare :gli stati uniti europei formando un grande continente con una belle tradizione di cultura e civilta'.Ma bisognava con la moneta europea unica e uguale anche dare un trattato di diritto per tutti e uguale politica ecc.Fare una moneta unica senza il restante era ed e' sbagliato

    Report

    Rispondi

  • a.fer

    06 Marzo 2015 - 13:01

    ...che l'Europa sia diventato uno pseudo feudo massonico, è lampante, che la gente se ne renda conto, invece è poco probabile. Ormai la società è corrotta, l'etica su cui si fondava è scardinata continuamente dall'esaltazione di una mortifera ed inutile concezione di esistenza personale, E' un po' la rivisitazione in salsa tecnologica dell'uomo bullone Marxista (altro bel prodotto massonico).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog