Cerca

La polemica

Brunetta vince la battaglia Rai
Fazio dovrà mostrare il 740

Il capogruppo di FI ha chiesto alla ragioneria dello Stato di pubblicare i compensi di chi lavora in viale Mazzini e la risposta è arrivata: "Presto lo sapremo"

Brunetta vince la battaglia Rai
Fazio dovrà mostrare il 740

"Vogliamo sapere quanto guadagnano tutti i dipendenti Rai". Renato Brunetta attacca a testa bassa viale Mazzini e il governo e vuole fare luce sui compensi di tutti i giornalisti e conduttori e tecnici che lavorano in viale Mazzini. La richiesta fatta al governo e alla Ragioneria dello Stato da parte di Brunetta è chiara: "In tema di trasparenza - ricorda Brunetta - anche l’attuale contratto di servizio prevede che la Rai pubblichi gli stipendi percepiti dai dipendenti e dai collaboratori, nonché informazioni sui costi della programmazione di servizio pubblico".

"Comunicare i compensi"
- E così a Brunetta risponde il sottosegretario all’editoria Giovanni Legnini che afferma: "Anche la Rai, in quanto società concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo, è tenuta a comunicare alla Presidenza del Consiglio dei ministri e al Mef il costo annuo del personale comunque utilizzato, con riferimento ai singoli rapporti di lavoro dipendente o autonomo, in conformità a specifiche procedure definite d’intesa con i predetti ministeri”. Legnini ha fatto presente che il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato “ha già predisposto una prima bozza di documento di lavoro per la definizione delle procedure di acquisizione dei dati utili a soddisfare le necessità informative previste dalla norma che, peraltro, riguarda una pluralità di soggetti”. “Sulla base di tale bozza di documento – prosegue Legnini – ieri è stata svolta la prima riunione di coordinamento tra rappresentati del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato e del Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio con il quale è stato avviato il percorso attuativo della norma e verificare le modalità di rilevazione più idonee all’interno del suddetto sistema conoscitivo che, comunque, con riferimento alla Rai, in ordine alla quale la norma prescrive l’acquisizione di informazioni di maggior dettaglio (costo annuo dei singoli rapporti di lavoro), richiederà una specifica modalità di trattazione”.

Vittoria di Brunetta
- Insomma a quanto pare la Battaglia di Brunetta comincia a dare i primi frutti. Il governo quindi sta per varare un sistema di rilevazione dei compensi di chi lavora in Rai. “Successivamente – conclude Legnini -, per la piena operatività della norma, si provvederà ad implementare il sistema informativo Sico (Sistema conoscitivo del personale dipendente dalle amministrazioni pubbliche) ed a svolgere tutte le attività propedeutiche all’avvio della rilevazione, che sarà realizzata senza nuovi o maggiori oneri per il bilancio dello Stato. In conclusione, la disciplina normativa che è stata puntualmente richiamata sarà attuata, come è doveroso fare, entro i tempi tecnici strettamente necessari e con le procedure che sono state richiamate”.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scaran

    11 Gennaio 2014 - 19:07

    Finalmente sapremo quanto rubano questi porci ingrassati con i soldi del canone e quanto spreco fanno in Rai.Certe battaglie dovrebbero essere apprezzate e condivise anche dai sinistrati comunisti falsi moralisti.

    Report

    Rispondi

  • Gancherro

    10 Gennaio 2014 - 23:11

    Chissà perchè tutti i sinistronzi ce l'hanno con Brunetta. Eppure si è sempre battuto contro gli sprechi e per una trasparenza totale. Non è quello che vogliono tutti? esclusi i komunistardi,che vogliono mantenere lo ststus quo dei loro squallidi beniamini e amicidi merende. Quando il Sig. Brunetta impose un serrato controllo sull'assenteismo degli statali, nella scuola ci fu un drastico calo di assenze (anche per malattia di comodo). I sinistronzi eliminarono il decreto Brunetta e, nel giro di un mese, si ritornò alle percentuali di assenteismo precedente. Chi agisce male, Brunetta o i catto-demenzial-becero-straccio-coglion komunistronzi? Agli intelligenti, assenti a sx, la scontata sentenza.

    Report

    Rispondi

  • gigat

    10 Gennaio 2014 - 20:08

    Finche' in rai si sprecano soldi pubblici per esseri di questo tipo io non pago il canone! Che mi si mostrano i contratti con nove zeri non giustificano niente!Il nero deve dimostrare questo "signore"

    Report

    Rispondi

blog