Cerca

La polemica

Mondiali Brasile 2014, il video-accusa: "Sorteggio truccato"

Bigliettini troppo "stirati", mani nascoste e telecamere "distratte". Una clip mette nel mirino le procedure per il sorteggio dei gironi. Ma la Fifa smentisce tutto

Mondiali Brasile 2014, il video-accusa: "Sorteggio truccato"

Bufera sui sorteggi per i gironi di Brasile 2014. Un video accusa la Fifa di aver manipolato il sorteggio dei gironi del Mondiale di Brasile 2014 scegliendo quale squadra inserire nei vari gruppi. Le immagini ricostruiscono il momento dell’uscita dei nomi delle nazionali mostrando come, dopo quello del Brasile mostrato da Cafu, le altre palline vengono aperte dal segretario generale Jerome Valcke che, prima di mostrare il foglietto col nome, abbassa le mani sul tavolo in modo da non renderle visibili al pubblico e soprattutto alle telecamere. Secondo chi sostiene la "teoria del complotto" sui sorteggi Valcke sceglie sempre un foglietto già pronto e aperto. Tra le prove anche la differnza con le palline aperte dalla Lima che, al contrario, rende visibile ogni passaggio dell’operazione quando sorteggia la collocazione all’interno dei girone. Fa discutere il momento in cui il Cile è associato alla Spagna. Il video viene postato proprio dalla Spagna. La Fifa ha smentito tutto.






 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gibuizza

    12 Dicembre 2013 - 11:11

    Fateci vedere il filmato! Però dico subito che se veramente le mani vengono nascoste allora l'imbroglio è probabilissimo, altrimenti che senso avrebbe non essere trasparenti? Quando penso che hanno cercato di dire che era truccato il sorteggio degli arbitri nel 2004-2005 effettuato alla presenza di un notaio, di qualsisi giornalista sportivo lo volesse e fatto su un tavolo alla vista di tutti mi chiedo in che mondo viviamo.

    Report

    Rispondi

  • Andrea da Milano

    12 Dicembre 2013 - 11:11

    ... Platini e Blatter sono peggio della Cricca di Moggi...

    Report

    Rispondi

blog