Cerca

Nel borgo

"Lizori Racconta": filosofia, scienza e business nel cuore dell’Umbria

30 Maggio 2019

0

“Questo posto rigenera la vita” afferma il teologo e filosofo brasiliano Alecio Vidor, amico e collaboratore del professor Antonio Meneghetti, fondatore della disciplina dell’ontopsicologia. Disciplina al centro di un interessante convegno curato dal Comitato Civico Lizori, associazione fondata nel 2006 per preservare e promuovere l’esperimento di un progetto di riqualificazione iniziato un trentennio fa.


Genesi del luogo - “Il borgo è il frutto di una collaborazione laica, di sostituzione economica alle strutture pubbliche per il recupero di un patrimonio storico, architettonico, artistico che non avrebbero mai potuto realizzare dato l’ingente costo dell’intervento”, spiegano dal Comitato. La psicologa e architetto Consuelo Campus approfondisce le origini di Lìzori, ricordando come all’inizio fosse “un luogo preposto ad eventi scientifici ed artistici nazionali ed internazionali. Ora si sta strutturando anche in chiave ricettiva: qui il turista può godere, oltreché della Natura, di una realizzazione architettonica e artigianale unica nel suo genere”. 


Il progetto di riqualificazione risalirebbe al 1976, quando un gruppo di appassionati e di studiosi, strettosi intorno alla figura di Meneghetti, ha visitato il luogo, al tempo in declino, diroccato e divorato dalla vegetazione per farne, continua Campus, “la prima fenomenologia storica di un recupero socio-politico-culturale ed artistico realizzata in Italia” e lo chiamò Lìzori (là dove la vita vede).


Fra turismo e scienza - Anche se in questo antico borgo medioevale trova spazio  una struttura ricettiva,  indicata dalle principali guide di genere e dai canali che si occupano di booking online, non si tratterebbe di un sito deputato al solo svago. 
La sua natura, infatti, andrebbe ricercata nella medesima disciplina fondata da Meneghetti, quella ontopsicologia che cerca di accompagnare l’uomo verso una formazione di sé stesso sviluppata a 360 gradi. Ed ecco che il piccolo abitato sopra Pissignano sul Clitunno, pur essendo dotato di un relais e un ristorante, è soprattutto meeting point di professionisti, accademici e gente comune che periodicamente si incontra per corsi, seminari e momenti di studio e di riflessione. 


Il convegno - Fra gli approfondimenti proposti dal Comitato c’è “Lizori Racconta” evento tenutosi fra il 18 e il 19 maggio e con un ospite d’eccezione, il filosofo Alecio Vidor. “Già un anno e mezzo fa - ammette il vice presidente del Comitato dott. Fausto Pieroni - abbiamo iniziato ad elaborare temi per attività e, dopo un periodo di programmazione, ecco un seminario incentrato sul tema della percezione, analizzata in chiave ontopsicologica, formalizzando, con il professor Vidor, il legame fra la filosofia e la medicina, l’urbanistica e il mondo del business”. 


Argomenti molto diversi che, per un neofita, possono apparire come distanti fra loro. In verità essi rientrano in un unico circuito formativo: l’uno fornisce all’altro spunti per analizzare, con una visuale più ampia, la realtà. Una definizione semplice ma a tutto tondo la fornisce il presidente del Comitato, dottor Franco Ceccarelli: “L’ontopsicologia ha il fine di rendere esatte le persone. Esatte nel loro campo: scienziati, medici, professionisti che acquisiscono il maggior numero di competenze e informazioni tali da poterli affinare sia dal punto di vista lavorativo sia da quello umano". 


di Marco Petrelli

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Cerciello Rega, cocaina e pistole nei video dei due americani: eccessi di ogni tipo

Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"
Beatrice Lorenzin entra nel Pd: "L'unico modo per arginare Salvini, il centrodestra non esiste più"
Immigrati, il presidente tedesco Steinmeier a Mattarella: "Onore dei rimpatri all'Ue"

media