Cerca

L'evento

Dal Kuwait per il San Marzano Day: l'alta cucina a Sarno

17 Luglio 2019

0

Sulla pizza, con gli spaghettoni o i tubettoni con patate e parmigiano, ma anche nel classico cozzetto di pane tipico della tradizione gastronomica campana. E, per i gusti più raffinati, sui dolci come la più tradizionale delle cheesecake. A festeggiare il cosiddetto “oro rosso” della Campania presso i Giardini del Pomodoro San Marzano DOP in Contrada Faricella a Sarno è stato il “Pomodoro San Marzano Day”, organizzato dalla cooperativa agricola Danicoop, presieduta da Paolo Ruggiero. L’evento, giunto quest’anno alla terza edizione, ha inteso dare la giusta dignità al fondamentale lavoro dei contadini oltre a diffondere la conoscenza della filiera di una delle eccellenze italiane più amate nel mondo che, allo stesso tempo, è anche una delle DOP più falsificate. Quattordici le “case contadine” all’interno dei campi dove si coltiva il San Marzano, lungo le quali si è sviluppato il ricco e gustoso percorso di degustazione con street food, pizza, piatti di rinomati chef, dessert e prodotti Slow Food. In particolare la pizza quest’anno ha avuto un’importante rappresentanza internazionale con cinque postazioni che, partendo dalla Campania, si sono estese fino all’Europa e al resto del mondo con pizzaioli provenienti anche dall’Australia e dal Kuwait. Ospite speciale dell’edizione 2019 del Pomodoro San Marzano Day, seppure in video inviato con The Jackal, Peppe Vessicchio, noto direttore d’orchestra, nonché autore del libro “La musica fa crescere i pomodori”, che analizza in modo attento il rapporto che intercorre tra la musica “armonico-naturale” e il buon andamento delle coltivazioni. Proprio con Vessicchio la cooperativa Danicoop sta sviluppando l’ambizioso progetto di ottenere prodotti agricoli a “residuo zero” grazie all’impiego della musica. A precedere il momento degustativo tra i campi la presentazione dell’edizione del 2019 e un momento di approfondimento sul tema della dignità dei contadini. Alla presentazione, moderata dalla giornalista enogastronomica Laura Gambacorta, sono intervenuti Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno, Edoardo Angelo Ruggiero, fondatore di Danicoop, Luigi Frusciante, docente di Genetica agraria all’Università degli Studi di Napoli Federico II, Enzo Coccia, maestro pizzaiolo della PizzAria La Notizia e due agricoltori della cooperativa Danicoop. Partner istituzionali del Pomodoro San Marzano Day, che ha il patrocinio morale del Comune di Sarno e della Provincia di Salerno, sono la Condotta Slow Food Agro Nocerino - Sarnese, UeCoop, Coldiretti Campania e Legambiente Campania, mentre media partner sono Sarno Notizie e Radio Base che ha seguito in diretta l’evento.

di Giuliana Covella

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio lascia la riunione dei gruppi M5s senza fare dichiarazioni. Bocche cucite tra i grillini

Simone Gautier, l'escursionista francese morto nel Cilento. Le operazioni di recupero della salma
Matteo Salvini bombarda Pd e M5s: "Il primo CdM devono farlo a Bibbiano"
Matteo Salvini: "Conte è ancora il mio premier". Dietrofront in arrivo?

media