Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Feltri ribalta il quadro del Covid: "Quanta gente crepa nel mondo, ma non eravamo gli untori?"

  • a
  • a
  • a

“Nel mondo crepa un sacco di gente per il virus. In Italia solo qualche morticino. Ma non eravamo gli untori?”. Vittorio Feltri tira fuori l’orgoglio nazionale e, seguendo le orme di Sergio Mattarella, plaude alla serietà del nostro Paese, che almeno con il Covid ha saputo come comportarsi nella maniera più giusta senza fare troppe storie. E gli effetti della responsabilità si vedono, dato che nelle ultime ore l’Oms ha comunicato che nel mondo ci sono state oltre un milione di vittime del coronavirus: in Italia i morti sono stati poco più di 35mila, la stragrande maggioranza legata alla prima ondata. Ormai da mesi la letalità e la gravità del virus sembra essere sotto controllo, così come i contagi che per ora non hanno mai superato quota duemila al giorno in questi mesi. Ma basta guardare i nostri vicini per capire che la situazione generale non è molto incoraggiante: la Francia e la Spagna hanno fatto registrare oltre 12mila nuovi casi nelle ultime 24 ore, entrambe hanno superato quota 30mila morti dopo averne un numero contenuto in primavera e soprattutto entrambe sono nella lista delle dieci nazioni con il più alto incremento giornaliero. 

 

 

Dai blog